Arte, Cultura, Storia e Territorio
PESCO SANNITA
il territorio
storia della provincia
Rocca dei Rettori
la storia
l'arco di Traiano
teatro romano
il territorio
luoghi da visitare
il territorio
i luoghi da visitare
cenni storici
photo gallery
cenni storici
il territorio

Le architetture feudali e le chiese a Pesco Sannita sono ricche di storia in ogni suo angolo.
 
 
IL CENTRO STORICO

Il centro storico situato su una roccia, presenta caratteristici vicoli, ancora
in parte abitati, dai quali traspare la sua intensa vicenda storica.
Degni di attenzione sono i grossi mensoloni in pietra scolpita, le semplici architetture, le massicce finestre, gli archi dei portoni e l'intrecciarsi delle scalinate di pietra.


 
LA CHIESA DELLA MADONNA DELL'ARCO

La seicentesca Chiesa della Madonna dell'Arco: abbandonata nel Settecento,
fu riportata al culto nell'Ottocento, abbellita esternamente da un affresco
di Francesco Maio raffigurante l'immagine della Madonna e nella parte inferiore Piazza Gregaria, attualmente molto deteriorato.
Dopo un ulteriore periodo di abbandono la chiesa è stata restaurata nei primi decenni del Novecento ad opera del parroco.


 
LA CAPPELLA DI SAN GIUSEPPE

La Cappella di San Giuseppe: situata nell'omonima contrada, edificata
agli inizi dell'800, conserva tuttora la sua struttura originaria. Presenta
un portale in pietra lavorata sormontato da una finestra ad arco a tutto sesto.
L'impianto ad aula è coperto da copriate in legno e coppi.
Di interesse sono l'altare che presenta un originale rivestimento
in maioliche artistiche che ricordano i motivi delle ceramiche di Vietri
e un antico quadro raffigurante la Madonna Addolorata, posto su di ess.


 
I RUDERI DEL CASTELLO FEUDALE

Un cenno meritano infine i Ruderi del Castello di origine feudale,
in contrada Monteleone. Dal castello di domina la valle del Tammaro,
offrendo una suggestiva vista panoramica del paese e della verde vallata.
Poco istante dal castello sono anche i resti della Cappella di Santa Tammella.
Il sito riveste grande importanza per i ritrovamenti di epoca romana di cui
si ricorda una pietra calcarea che attualmente si trova nella Villa Comunale;


 
LA PARROCCHIA DEL SS. SALVATORE

La Parrocchia del SS. Salvatore costruita agli inizi dell'800, nonostante
abbia subito nel tempo varie modifiche e ristrutturazioni, conserva
testimonianze del suo passato soprattutto negli archi a sesto acuto.
La semplice facciata è adornata da una rappresentazione di Santa Reparata
realizzata in maioliche e sormontata da una nicchia in cui è posta la statua
del Redentore. L'impianto è a croce latina e l'interno presenta tre navate
divise da pilastri.
A destra dell'altare maggiore, decorato con marmo di Carrara,
si trova la cappella di Santa Reparata che conserva le spoglie della Santa.