Discoveritalia.it - Il portale turistico di Istituto Geografico De Agostini Costiera Amalfitana - dintorni di Positano
 
Lunedì 11 Dicembre 2017 




 
 
 
 
 
 

Scegli un comune:


Logo dei vini bresciani del Garda
Le vie del Vino:
Strada dei vini bresciani del Garda.
Cartina vini bresciani del Garda.
> Cartina vini bresciani del Garda.
 
Il percorso può iniziare da Lonato, la cui lunga storia è testimoniata dalla Rocca del secolo XIII e dalle antiche fornaci romane. I dintorni offrono importanti esempi di arte e cultura come la Casa del Podestà con la preziosa Fondazione Ugo da Como, e religiosi con piccole chiese romaniche o importanti abbazie come quella di Maguzzano. La presenza sul territorio di chiese romaniche e castelli è comunque una costante che si incontra più volte lungo il percorso. La seconda sosta è Calvagese della Riviera con il suo castello. Tra Lonato e Calvagese, una breve deviazione ci porta a Padenghe, denominata dal panoramico castello e verde porta dei Valtenesi. Si può effettuare una tappa in località Arzaga e merita una visita il castello di Drugolo, perfettamente conservato.è questa una zona ricca di golf magistralmente inseriti nel paesaggio tra il verde delle colline e il blu del lago. Tappa successiva è Polpenazze che custodisce vestigia di epoca celtica, etrusca e romana, come testimonia la chiesa di San Pietro in Lucone, costruita nel secolo IX sui resti di un tempio pagano. A Soiano è possibile visitare il castello del secolo IX. A pochi chilometri c'è Puegnago, borgo dalle origini celtiche caratterizzato dai laghetti di Sovenigo ricchi in estate di ninfee e di fiori di loto. Salendo si arriva a Gardone Riviera, scelta da Gabriele
Campo da Golf
 
> Campo da Golf.
 
d'Annunzio per la costruzione del Vittoriale degli italiani, singolare casa museo. Scendendo, sul piccolo golfo omonimo, si incontra Salò; il suo Duomo è il più importante e rappresentativo edificio in stile gotico-rinascimentale presente sul territorio. Di qui si passa a San Felice del Benaco da dove si ammira l'Isola di Garda, la più grande del lago. Costeggiando il golfo di San Felice si raggiunge Pieve Vecchia, con una chiesa romanica del secolo XII. Sul punto più alto del promontorio è la Rocca di Manerba contornata da un panoramicissimo parco naturale a picco sul lago. Proseguendo si incontra Moniga, in fondo al paese si impone il castello, uno dei meglio conservati della Valtenesi (secolo IX-X). Già in epoca romana Desenzano ebbe una grande importanza per la sua posizione geografica. Sulla piazza, il
Isola sul lago di Garda.
> Isola sul lago di Garda.
palazzo del Provveditore ricorda il dominio veneziano. Percorrendo la litoranea verso est si giunge a Sirmione, che il poeta Catullo defin“ una perla, tanto da fissare qui la sua residenza, di cui sono ancora visibili i resti. Da Sirmione si scende nell'entroterra fino a Pozzolengo, con i resti di un importante castello e i ruderi dell'abbazia di San Vigilio del 1104. Verso nord si incontra San Martino della Battaglia, dove nel 1859 si combatté una delle più importanti battaglie del Risorgimento.

indietro

 VEDI ANCHE: