Discoveritalia.it - Il portale turistico di Istituto Geografico De Agostini Costiera Amalfitana - dintorni di Positano
 
Venerdì 15 Dicembre 2017 













Siena
Itinerario giovane
La città universitaria, delle vie eleganti del passeggio e dello shopping esclusivo. I luoghi dell'arte come il Museo d'Arte Contemporanea, e delle scienze come l'Accademia dei Fisiocritici e l'Orto botanico. Poi la Siena vivace dei locali e del Palio con i Musei delle Contrade, delle specialità gastronomiche, ricciarelli, panforte e vin santo, e delle magnifiche vedute dalle sue Basiliche.

Primo Giorno
La città vivace dell'Università, delle vie dello shopping e del divertimento, e soprattutto del Palio
 
Il Museo d'Arte Contemporanea, la Pinacoteca Nazionale e l'Orto botanico
 
Cena con vista su piazza del Campo, poi all'irish pub Dublin Post frequentato da stranieri
Secondo Giorno
   
La città del Palio con i Musei delle Contrade e l'Osteria Cice della contrada dell'Aquila
 
Il Museo degli strumenti musicali, la Sinagoga e il mercatino dell'antiquariato e del collezionismo
 
Cena frugale ma dai sapori antichi alla Solita Zuppa e atmosfera medievale al Cavaliere Errante
Terzo Giorno
   
Il panorama dalla Basilica di San Domenico, la Fortezza di Santa Barbara e i Giardini della Lizza
 
La veduta dalla Basilica di San Francesco, con opere del Lorenzetti, e dalla Basilica dei Servi
 
Cena senese alla Grotta di Santa Caterina di Bagoga e musica dal vivo al Barone Rosso

 VEDI ANCHE:
 


 
 Siena

Palazzo Piccolomini

Palazzo Tolomei

Chiesa di S. Cristoforo

 
 
 
Itinerario giovane
Primo Giorno

Mattina
Accanto alle bellezze storiche, sia artistiche che architettoniche, e al suo fascino secolare Siena offre altre immagini di sé non meno interessanti. Come quella particolare atmosfera internazionale che si respira grazie alla presenza di numerosi studenti provenienti da tutto il mondo iscritti all'Università per stranieri, trasferita nel 2008 dallo storico palazzo di via Pantaneto al moderno edificio situato in prossimità della stazione ferroviaria. In via dei Banchi di Sotto, di fronte al Palazzo Piccolomini, si trova invece l'ex monastero seicentesco di San Vigilio che ospita il Rettorato dell'Università degli Studi di Siena.
Ci spostiamo lungo via dei Banchi di Sopra, strada dei bei negozi e dello shopping, su cui si aprono piazza Tolomei prima, con il suo bel Palazzo Tolomei e la chiesa di San Cristoforo, e piazza Salimbeni, subito dopo, meta prediletta del passeggio cittadino, con il suo elegante palazzo Salimbeni che domina sulla piazza. Lungo la strada vale la pena di fermarsi da Nannini, per gustare qualche dolce tipico. A sinistra lungo via Sapienza si può notare la Biblioteca Comunale degli Intronati (www.bibliotecasiena.it), che custodisce testi secolari.
 VEDI ANCHE:
   
   
 

Pinacoteca Nazionale

Orto Botanico

Museo dell'Accademia dei Fisiocritici

 
 
Primo Giorno
Siena: Itinerario giovane

Pomeriggio
La visita riprende dal cuore della città, piazza del Campo, da qui si raggiunge piazza del Duomo per far visita al Complesso Museale di Santa Maria della Scala (www.santamariadellascala.com), dove accanto alle straordinarie collezioni di arte antica spicca il Centro d'Arte Contemporanea/SMS Contemporanea.
Si raggiunge a questo punto via San Pietro per visitare la Pinacoteca Nazionale, per poi concedersi un tuffo nel verde dell' Orto botanico, in via Mattioli, un parco di due ettari percorso da vialetti e scalinate, impreziosito da serre e laghetti. Nello stesso spazio sorge l'edificio che ospita i Musei dell'Accademia dei Fisiocritici : zoologico, geomineralogico e paleontologico.
 VEDI ANCHE:
   
   
 

Dublin Post

 
 
Primo Giorno
Siena: Itinerario giovane

Sera
Un posto tranquillo per andare a cenare è la Liberamente Osteria, in piazza del Campo, un locale moderno e con una clientela giovane. Dopo cena per una birra si può andare al Dublin Post, in piazza Gramsci, un pub irlandese frequentato da studenti provenienti da ogni parte del mondo.
 VEDI ANCHE:
   


 
 Siena

Il Palio

Musei delle contrade

Veduta di Siena

 
Inizio
 
succ.
 
Itinerario giovane
Secondo Giorno

Mattina
C'è un aspetto delle tradizioni senesi che pur essendo intimamente legato al passato della città continua a scatenare forti e accese emozioni: il Palio. Il modo migliore per scoprire quel particolare orgoglio campanilistico che nasce dalla contrada di appartenenza, e che è manifesto in ogni senese, è visitare i Musei delle contrade. Diciassette contrade, ciascuna centro di vita sociale, con la sua chiesa, i suoi palazzi, i suoi stendardi e i suoi trofei. A questo punto a due passi dal Duomo, in via San Pietro 32, si può pranzare all' Osteria da Cice : l'attrattiva, oltre alla buona cucina tradizionale, è l'atmosfera, infatti ci troviamo nel locale simbolo della contrada dell'Aquila.
 VEDI ANCHE:
   
   
 

Museo degli strumenti musicali

Sinagoga

Mercato del collezionismo e dell'antiquariato, bambola di porcellana

 
Inizio
prec.
succ.
 
Secondo Giorno
Siena: Itinerario giovane

Pomeriggio
Tra le curiosità cittadine merita una visita il Museo degli Strumenti Musicali, in via di Città 89 presso la Fondazione Accademia Musicale Chigiana, dove Stradivari, Amati, Bisiach sono alcune delle firme degli strumenti preziosi qui conservati.
Lasciato il museo andiamo alla scoperta di un luogo di culto antichissimo: la Sinagoga di vicolo della Scotte, testimonianza della presenza di un antico ghetto ebraico di cui restano solo i nomi di alcune vie. A pochi passi da qui si trova piazza del Mercato, dove si allestisce ogni terza domenica del mese un rinomato mercatino del collezionismo e dell'antiquariato.
 VEDI ANCHE:
   
   
 

Il Cavaliere Errante

 
Inizio
prec.
succ.
 
Secondo Giorno
Siena: Itinerario giovane

Sera
Per una pizza in un locale frequentato da una clientela giovane si va in zona Università, in piazza di Provenzano Salvani, al Cavaliere Errante.
 VEDI ANCHE:
   

 
 Siena

Torre del Mangia

Fortezza di Santa Barbara

Enoteca italiana

 
Inizio
 
succ.
 
Itinerario giovane
Terzo Giorno

Mattina
Siena si sviluppa su un territorio collinare e la disposizione così particolare del suo tessuto urbano permette di godere di scorci e panorami molto affascinanti. Uno fra questi è l'altopiano in cui si apre la piazza San Domenico, dove si affaccia l'imponente Basilica di San Domenico. Volgendo lo sguardo verso il basso si ammira Siena con le sue stradine che si avviluppano sui dolci pendii delle colline, o le piazze che si dispiegano nei piccoli varchi fra i colli. Un sali e scendi di strade, scalinate e antichi palazzi, su cui dominano la Torre del Mangia e il Duomo con il suo magnifico campanile.
Lasciata San Domenico si attraversa viale dei Mille per raggiungere un altro importante punto panoramico: la Fortezza di Santa Barbara. È fra le sue possenti mura che si trova la più importante area verde della città, con la bella fontana al centro di piazza della Libertà, mentre subito fuori si estendono i Giardini della Lizza. Dalla parte superiore del forte, in Viale G. Marconi, si resta incantati dalla vista di un panorama che spazia su tutto il territorio circostante. All'interno della Fortezza, si possono visitare le sedi della prestigiosa Fondazione Siena Jazz e dell' Enoteca italiana, dove si può fare una sosta nel suo wine bar.
 VEDI ANCHE:
   
   
 

Basilica di San Francesco

Basilica S. Maria dei Servi

Siena, veduta aerea con Piazza del Campo

 
Inizio
prec.
succ.
 
Terzo Giorno
Siena: Itinerario giovane

Pomeriggio
Attraverso via Montanini raggiungiamo piazza Salimbeni e da qui voltiamo in via dei Rossi, una lunga e lieve discesa che ci conduce dritto alla Basilica di San Francesco. Si tratta di un altro punto di osservazione speciale. La Basilica si trova ad un livello più basso rispetto alla città, bisogna quindi volgere lo sguardo verso l'alto per apprezzare gli edifici e i campanili che svettano. La Basilica conserva opere del Lorenzetti, l'area del convento e i chiostri restaurati ospitano dipartimenti dell'Università.
Raggiungiamo, quindi, un altro punto estremo della città: la bella Basilica dei San Clemente in Santa Maria dei Servi, da cui si gode della vista del Duomo e del Palazzo Pubblico. Procedendo poi su via Roma si raggiunge una delle antiche porte della cinta muraria senese: Porta Romana.
 VEDI ANCHE:
   
   
 

Barone Rosso

 
Inizio
prec.
 
Terzo Giorno
Siena: Itinerario giovane

Sera
La giornata si può concludere alla Grotta di Santa Caterina, in via della Galluzza 26, dove si cena a base di piatti senesi, magari all'aperto se il tempo lo permette. Per proseguire la serata si può ascoltare musica dal vivo al Barone Rosso, in via dei Termini 9, storico locale della popolazione universitaria senese.
 VEDI ANCHE: