Discoveritalia.it - Il portale turistico di Istituto Geografico De Agostini Costiera Amalfitana - dintorni di Positano
 
Sabato 16 Dicembre 2017 













Verona
Itinerario giovane
Conoscere Verona da angolature inedite navigando l'Adige sotto gli antichi ponti della città, dallo scenografico Ponte Scaligero al Ponte Pietra di origine romana. La tradizione dell'antiquariato da scoprire lungo le strade dove si aprono botteghe di oggetti d'epoca, la miscela di profumi e di sapori pregiati dal Soave al Valpolicella da gustare nelle enoteche e la gastronomia. Infine il patrimonio artistico e storico custodito all'interno dei musei e delle gallerie d'arte.

Primo Giorno
Vedute inedite della città navigando l'Adige, fra castelli, ponti, campanili e la cornice delle colline veronesi.
 
Le strade dello shopping in città, l'antiquariato, gli oggetti da collezione e i famosi mercatini delle 3A e di Sottoriva.
 
Serata frizzante nei locali alla moda fra piatti leggeri e musica dal vivo nei club storici.
Secondo Giorno
   
In giro per la città fra enoteche e osterie alla scoperta dei profumi e dei sapori dei pregiati vini veronesi.
 
Prosegue il viaggio nell'enogastronomia fra ricette tradizionali e prodotti tipici della città scaligera.
 
A tavola in uno dei ristoranti storici per assaggiare sapori tradizionali e poi i locali di tendenza.
Terzo Giorno
   
Il patrimonio storico e artistico dei musei e delle gallerie, da Castelvecchio al Lapidario.
 
Le collezioni curiose del museo ferroviario, di quello delle carrozze e delle radio d'epoca.
 
Cena in osteria sotto la loggia e musica dal vivo e spettacoli teatrali all'Interzona.

 VEDI ANCHE:
 


 
 Verona

Ponte Scaligero - Apt Verona

L'Arena

Chiesa di San Zeno

 
 
 
Itinerario giovane
Primo Giorno

Mattina
Per godere di una prospettiva insolita della città un'idea può essere quella di attraversarla in gommone navigando l'Adige (www.adigerafting.it). Lo sviluppo sinuoso del fiume conferisce a Verona un'atmosfera decisamente romantica e regala alcuni spaccati molto suggestivi. Si parte dalle porte della città ed esattamente dalla chiusa di Chievo e da qui il percorso tocca Ponte Catena, dove sorgeva l'antico controllo doganale. Siamo in città e navigando possiamo scorgere alla nostra destra il campanile della Chiesa di San Zeno, santo protettore di Verona. Proseguendo lì dove il fiume compie la prima curva possiamo ammirare in tutto il suo splendore la dimora fortilizia dei signori della Scala, Castelvecchio, con le sue torri, il grande mastio, le mura di cinta merlate e mentre lo sguardo si sofferma ad osservare il simbolo della potenza scaligera, l'imbarcazione si appresta a passare sotto il maestoso Ponte Scaligero, composto da tre arcate e da mura merlate, che in origine era utilizzato solo dai Signori e solo in seguito aperto alla città. Superato Castelvecchio, ecco l' Arco dei Gavi, una ricostruzione dell'inizio del secolo scorso dopo che l'originale romano fu distrutto dalle armate napoleoniche. Mentre andiamo avanti onda dopo onda possiamo notare il paesaggio collinare che fa da cornice a Verona e alla nostra destra il campanile del Duomo e poi a sinistra la Chiesa di San Giorgio in Braida e Santo Stefano. Il prossimo ponte sotto cui passa l'imbarcazione è il Ponte Pietra, unico superstite dei ponti romani. La collina che spicca a sinistra è quella di San Pietro dove sorge il Teatro Romano, accanto a cui si trova il Museo Archeologico ; in cima, invece, possiamo scorgere il Castel San Pietro, da dove la vista spazia su tutta la città.
L'imbarcazione naviga dalla parte del lungoadige Teodorico da dove si nota il campanile della Chiesa di Santa Maria in Organo, mentre subito dopo il Ponte Nuovo notiamo la Chiesa di San Tommaso Cantuariense. Giunti quasi al Ponte delle Navi a destra possiamo ammirare le forme gotiche della Chiesa di San Fermo, quindi la navigazione prosegue placida per qualche minuto ancora fino al suo termine.
 VEDI ANCHE:
   
   
 

Affresco di Pisanello a Sant'Anastasia - Apt Verona

Via Sottoriva - Verona

Piazza delle Erbe

 
 
Primo Giorno
Verona: Itinerario giovane

Pomeriggio
La seconda parte della giornata può essere dedicata allo shopping, tra vicoli, piazze e strade pedonali in cui fare l'acquisto giusto. Via Mazzini, dietro l' Arena, è la via dei negozi per eccellenza, dove l'acquisto è griffato, mentre per gli appassionati di antiquariato e arredamento bisogna recarsi in via Sant'Anastasia. La strada, che inizia da Piazza delle Erbe e arriva fino alla Chiesa di Sant'Anastasia, è quasi interamente costeggiata da botteghe antiquarie. Per restare sempre in tema di antiquariato e collezionismo da non perdere in piazza San Zeno l'appuntamento con il Mercatino delle 3A (Arte, Antiquariato, Artigianato), famoso mercato dell'antiquariato di Verona che si svolge ogni terzo sabato del mese, e con il Mercatino di Sottoriva, in via Sottoriva, il secondo sabato di ogni mese.
Tutti i giorni si tiene poi nella centralissima piazza delle Erbe un vivace mercato.
 VEDI ANCHE:
   
   
 

Caffè delle Erbe - Verona

 
 
Primo Giorno
Verona: Itinerario giovane

Sera
La sera Verona è una città vivace che offre numerosi spunti e passatempi gradevoli. Si può scegliere quindi di consumare un piatto leggero al Caffè delle Erbe, uno dei più in voga in città, che sorge nell'omonima piazza, e fermarsi per ascoltare un concerto di musica jazz. O, se si è appassionati del genere, ci si può recare al Cappa Cafe, rinomato anche per il blues.
 VEDI ANCHE:
   


 
 Verona

Enoteca Cangrande - Verona

Enoteca Segreta - Verona

Istituto Enologico Italiano - Verona

 
Inizio
 
succ.
 
Itinerario giovane
Secondo Giorno

Mattina
La città di Romeo e Giulietta è ricca di testimonianze storiche e artistiche ma è molto apprezzata anche per quel particolare contributo offerto dai sapori di questa terra. Una passeggiata enogastronomica attraverso la città ci permette di scoprirne gusti, tradizioni e cultura.
Iniziamo allora dal centro, ed esattamente dietro Piazza Bra: a due passi dall'Arena si trova una delle enoteche più famose in città, si tratta dell' Enoteca Cangrande, dal nome del celebre signore di Verona che diede ospitalità a Dante Alighieri. Qui si possono gustare ed acquistare gli ottimi vini del veronese, un buon vino al bicchiere può essere accompagnato da sfiziosi assaggi di salumi e formaggi nostrani. Il prossimo indirizzo è l' Enoteca Segreta, in vicolo Samaritana 10, un locale nuovo ma che da subito ha incontrato il favore della giovane clientela che viene per degustare i pregiati Soave e il Lessini Durello, il Valpolicella e l'Amarone, o i vini del Garda come il Lugana, il Bianco di Custoza e il Bardolino.
In via Sottoriva troviamo l' Enoteca dell'Istituto Enologico Italiano, il posto ideale per tutto ciò che riguarda l'enogastronomia, infatti è proposta un'assortita e accurata selezione di prodotti locali: dai vini più pregiati ai distillati, fino ai vari prodotti gastronomici, dai dolci alle paste, agli oli pregiati del Garda, alle conserve, ai pandori, o i dolci tipici. Sempre in tema di vino un buon bicchiere da accompagnare a gustosi stuzzichini si può degustare al Carro Armato, in vicolo Gatto, a due passi dalla Chiesa di Santa Anastasia, un posto ideale per un aperitivo o per un dopo cena. Infine c'è un appuntamento di rilievo internazionale che gli appassionati del vino non dovrebbero perdere, si tratta di Vinitaly, ampia rassegna sul vino che si svolge a marzo o aprile alla Fiera di Verona.
 VEDI ANCHE:
   
   
 

Gastronomia Albertini - Verona

Il Pandoro di Verona - Apt Verona

 
Inizio
prec.
succ.
 
Secondo Giorno
Verona: Itinerario giovane

Pomeriggio
Il nostro itinerario prosegue nella città dei sapori, lì dove si custodiscono gli antichi segreti delle famose ricette di piatti come gli gnocchi sbatui, il pandoro e tutte le altre specialità che imbandiscono le tavole veronesi. Iniziamo dalla Cicchetteria veneta, in via San Michele alla Porta 4, un'enoteca che propone anche un'accurata selezione di prodotti locali come marmellate, miele e formaggi della Lessinia. Gli indirizzi da non perdere in fatto di dolci sono la Pasticceria Perlini, in via Verdi 7/v (www.pasticceriaperlini.net), dove si possono acquistare i dolci più tradizionali: dagli zaletti alle frittelle di polenta, ai pandori artigianali. I migliori nadalini artigianali, pandori schiacciati a forma di stella, si trovano alla Pasticceria Barini, in corso di Porta Nuova 8, mentre per i Baci di Giulietta e i Sospiri di Romeo si va alla Pasticceria Cordioli.
Per assaggiare degli ottimi formaggi un indirizzo da non perdere è Scapin (www.scapinbuffet.it), in via Diaz 20, con un vasto assortimento di prodotti fra cui quelli rinomati della Lessinia, il Cimbro e il Bosco. Invece per i migliori oli del Garda si va alla Gastronomia Albertini, dove oltre agli oli si trova un'assortita selezione di prodotti tipici. Molto caratteristico in città è il Mercato storico di piazza delle Erbe, che si svolge sotto i tipici ombrelloni bianchi, dove accanto ai ricordi per i turisti e qualche oggetto di artigianato, si trovano prodotti alimentari.
 VEDI ANCHE:
   
   
 

Bukowsky - Verona

 
Inizio
prec.
succ.
 
Secondo Giorno
Verona: Itinerario giovane

Sera
Cena all' Antica Amelia per gustare qualche piatto tipico della cucina veronese e del buon vino. Poi la serata prosegue al Bukowski, uno dei disco pub più alla moda, frequentato nelle ore dell'aperitivo e prima della discoteca. E a proposito di discoteca, per ballare fino a tarda notte si va all' Alter Ego.
 VEDI ANCHE:
   

 
 Verona

Castelvecchio - Verona

Museo Lapidario Maffeiano - Apt Verona

Verona, veduta panoramica con il Duomo

 
Inizio
 
succ.
 
Itinerario giovane
Terzo Giorno

Mattina
Verona è una città da scoprire anche attraverso il ricco patrimonio storico e artistico che si conserva nei suoi musei, testimonianza di un glorioso passato che riecheggia di gesta romane e dei signori che la governarono. Partiamo da Castelvecchio per scoprire la storia legata ai Signori della Scala, sotto il cui governo la città crebbe e prosperò. Qui è ospitato il Museo Civico principale, dove sono conservate armi e gioielli, oltre alcune opere di grandi artisti come Pisanello e Tiziano.
Da qui spostiamoci verso piazza Bra, dove, accanto ai Portoni della Bra, da cui si accede alla piazza, si trova il Museo Lapidario Maffeiano, uno dei musei più antichi d'Europa, fondato dall'uomo di cultura Scipione Maffei nel XVIII secolo. Al suo interno si possono ammirare epigrafi dedicate a divinità, imperatori, pezzi paleo-veneti, romani e un'ampia raccolta di materiali lapidei greci e urne etrusche.
Lasciamo la famosa piazza e dirigiamoci verso via San Mammaso dove, nel Museo Miniscalchi Erizzo, si possono ammirare bronzi, armi, arredi antichi, avori e maioliche; se invece si è appassionati di arte moderna e contemporanea non bisogna perdere la Galleria d'Arte Moderna di Palazzo Forti (www.palazzoforti.it).
 VEDI ANCHE:
   
   
 

Museo Africano - Verona

Tomba di Giulietta - Apt Verona

 
Inizio
prec.
succ.
 
Terzo Giorno
Verona: Itinerario giovane

Pomeriggio
Attraversiamo l' Adige e spostiamoci in direzione est per scoprire il funzionamento delle prime locomotive a vapore. Bisogna recarsi fino alla stazione di Porta Vescovo dove è ospitato il Museo Ferroviario. Al suo interno si conservano le antiche locomotive a vapore ed elettriche, modellini e plastici, che spiegano il funzionamento degli antichi macchinari. E sempre in tema di trasporti in viale del Lavoro, nella stessa sede della Fiera di Verona, è ospitato il Museo delle Carrozze, dove si possono ammirare gli antichi trotter e diligenze.
Tornando indietro fermiamoci sul lungadige di Porta Vittoria dove presso il palazzo Pompei si trova il Museo Civico di Storia Naturale. Restando sempre al di qua dell'Adige merita una visita il Museo Africano, che si trova sempre nel quartiere di Veronetta, ma più a nord. Presso il museo si conservano armi, attrezzi e oggetti di artigianato testimonianza della cultura delle terre d'Africa.
Procediamo sempre più a nord e rechiamoci sulla collina di San Pietro, dove sorge il Teatro Romano, qui accanto all'antico edificio si trova il Museo Archeologico, dove possiamo entrare per ammirare vasi greci, mosaici, sculture, terrecotte figurate, corredi tombali e utensili di uso quotidiano provenienti da necropoli del veronese.
Nella città shakespeariana per eccellenza non si può non recarsi al Museo degli Affreschi "Giovanni Battista Cavalcaselle", per lasciarsi suggestionare dalla presunta tomba di Giulietta. Infine fra i luoghi curiosi da non perdere in città va citato il Museo della Radio, in via del Pontiere 40, dove si possono osservare numerosi pezzi rari, e seguire attraverso i modelli delle varie epoche la storia di questo magico strumento.
 VEDI ANCHE:
   
   
 

Interzone - Verona

 
Inizio
prec.
 
Terzo Giorno
Verona: Itinerario giovane

Sera
Un posto ideale per consumare una cena gustosa è l'Osteria Sgarzarie, in Corte Sgarzarie 14/a (www.ristoranteosteriasgarzarie.it), dove d'estate si sta a tavola all'aperto sotto la loggia. Per continuare la serata invece un posto un po' speciale è l' Associazione Culturale Interzona, uno spazio polifunzionale dove poter ascoltare un concerto o assistere ad uno spettacolo teatrale.
 VEDI ANCHE: