Discoveritalia.it - Il portale turistico di Istituto Geografico De Agostini Costiera Amalfitana - dintorni di Positano
 
Venerdì 15 Dicembre 2017 








Ferrara
Itinerario giovane
Ferrara, città simbolo del rinascimento italiano, è uno scrigno prezioso che custodice in sè palazzi di pregio, siti museali e il maestoso Castello Estense. Ma è anche un luogo del presente, una località in cui vivere gli spazi aperti che dalle piazze e ampie vie del centro cittadino si aprono sino alle campagne circostanti. E ancora: le piste ciclabili sul fiume Po, le feste popolari, le rassegne teatrali e i tour tra vini e sapori... senza sosta, sino alle prime luci dell'alba.

Primo Giorno
Le Mura, il Castello e a seguire in bicicletta sulle rive del fiume Po
 
Il percorso cicloturistico Destra Po, il parco del Delta e un po' di shopping
 
Degustazioni e musica tra enoteca e bistrot
Secondo Giorno
   
La Ferrara del Rinascimento e quella del presente
 
Il Museo d'Arte moderna e contemporanea e il Museo ebraico
 
Cena in una tipica osteria, poi a ballare o a teatro

 VEDI ANCHE:
 


 
 Ferrara

Scorcio delle mura

L'antico mulino a Ro Ferrarese

 
 
 
Itinerario giovane
Primo Giorno

Mattina
Ferrara colpisce il visitatore per le sue estese mura, considerate uno dei sistemi difensivi più imponenti del medioevo italiano. Dopo una visita a questo possente sistema di cinta e una tappa presso il Castello Estense, è possibile cominciare un rilassante ciclotour. Proseguendo lungo corso Ercole I d'Este, varcata la Porta degli Angeli, ci si immerge nel verdeggiante Parco del Po, lasciandosi alle spalle il pittoresco centro abitato. Si apre qui una pedalata spensierata lungo le piste che si sviluppano tra i campi della campagna ferrarese, sino ad approdare sull'argine maestro del grande fiume. La pista ciclabile, in direzione est, permette di raggiungere, in circa 40 minuti, l' antico Mulino (sito in località Ro Ferrarese). Si consiglia di munirsi di pranzo al sacco, perché il ciclotour prosegue anche per parte del pomeriggio. In alternativa si può pranzare in Ferrara, dopo la visita al Castello, e uscire in bicicletta nel primo pomeriggio.
 VEDI ANCHE:
   
   
 

Parco del Delta del Po - la palude di Comacchio

Stellata di Bondeno - Rocca Possente

 
 
Primo Giorno
Ferrara: Itinerario giovane

Pomeriggio
Il percorso cicloturistico Destra Po è integrato nel progetto "Eurovelo", rete continentale che include 12 percorsi in bicicletta e che collega tutti i paesi d'Europa. Il tratto che costeggia il fiume Po costituisce parte del percorso n.8 che va da Atene a Cadice. Ferrara è una città particolarmente attrezzata per circolare in bicicletta e sono disponibili numerosi punti in cui effettuare il noleggio. L'itinerario ciclabile si trova all'interno dell'area naturale protetta Parco del delta del Po, istituita nel 1988. Un luogo in cui si possono ammirare numerose specie animali e varietà vegetali. Il percorso - per chi ha un po' di gambe - dopo circa 25 km (ma in direzione ovest), tocca anche Stellata di Bondeno, località celebre per la sua Rocca possente (raggiungibile anche in auto percorrendo l'autostrada A13 da Ferrara). Nel tardo pomeriggio si rientra in città per un po' di shopping enogastronomico : da non perdere la "ciupeta," tipico pane intrecciato e il salame locale, accompagnati da un calice di Merlot locale o di lambrusco dell'Emilia.
 VEDI ANCHE:
   
   
 

Il Castello Estense

 
 
Primo Giorno
Ferrara: Itinerario giovane

Sera
La serata nella città di Ferrara si apre con una degustazione di vini accompagnata da gustosi piatti all'Enoteca Al Brindisi, "la più vecchia del mondo", ubicata in pieno centro storico, a fianco della Cattedrale. Dopo cena trasferimento al bistrot Whateverbar (Via Podgora, 18/20, tel. 0532 206157), uno dei punti di riferimento della nightlife ferrarese. Il locale propone una selezionata lista di vini nazionali e internazionali, musica all' avanguardia, momenti d'arte e cultura.
In alternativa consultare il sito www.teatrocomunaleferrara.it per conoscere il cartellone del Teatro Comunale e ricevere informazioni sulla disponibilità di biglietti.
 VEDI ANCHE:
   


 
 Ferrara

Biciclette in piazza municipale

Palazzo dei Diamanti

 
Inizio
 
succ.
 
Itinerario giovane
Secondo Giorno

Mattina
Fra il Quattrocento e il Cinquecento Ferrara visse uno straordinario processo di crescita culturale, divenendo un crocevia della civiltà europea. Questa caratteristica di internazionalità e vitalità, ancor oggi fa di Ferrara un centro particolarmente frizzante, in cui, accanto a palazzi rinascimentali, carichi di storia e cultura, si trovano piazze animate ogni giorno o in occasione di eventi che si susseguono di continuo nel corso dell'anno. Il secondo giorno nel centro dell'Emilia Romagna propone un'alternanza di momenti e luoghi, una sorta di passeggiata attraverso lo spazio e il tempo, per conoscere il passato e vivere il presente. La prima tappa è Palazzo dei Diamanti, edificio famoso in tutto il mondo per la sua peculiare conformazione. A seguire uno spensierato tour alla scoperta delle piazze di Ferrara e di una delle sue più celebri strade, Via delle Volte.
 VEDI ANCHE:
   
   
 

Via Mazzini

Palazzi nel ghetto di Ferrara

 
Inizio
prec.
succ.
 
Secondo Giorno
Ferrara: Itinerario giovane

Pomeriggio
La seconda parte della giornata nella città di Ferrara è dedicata alla visita di Palazzo Bevilacqua Massari che dal 1975 ospita una serie di aree museali, tra cui il Museo d'Arte Moderna e Contemporanea Filippo de Pisis, il Museo Giovanni Boldini e il Museo dell'Ottocento. De Pisis nacque e visse a Ferrara - ma anche a Roma e Parigi - e fu uno maggiori artisti della città nel corso del Novecento. Dopo questa immersione nell'arte moderna, trasferimento al museo ebraico che all'interno delle sue sale presenta uno spaccato della vita di ogni ebraico proprio all'interno del ghetto di Ferrara. Nelle sale espositive site in Via Mazzini in visione anche le chiavi del ghetto ferrarese, reperti che costituiscono una vera e propria rarità storica.
 VEDI ANCHE:
   
   
 

Folla in piazza Castello

 
Inizio
prec.
succ.
 
Secondo Giorno
Ferrara: Itinerario giovane

Sera
Situata nelle vie più caratteristica di Ferrara, l'Osteria del Ghetto accoglie i propri ospiti per un'ottima cena accompagnata da una variegata selezione di vini. La seconda parte della serata ferrarese si fa danzante, recandosi allo Zoo Animal Sound (via Bottego, 5). Rinomato locale ferrarese, propone grandi notte all' insegna della buona musica con i migliori dj del momento. Il locale si caratterizza per un arredamento molto curato e innovativo. In alternativa consultare il sito www.teatrocomunaleferrara.it per conoscere il cartellone del Teatro Comunale e ricevere informazioni sulla disponibilità di biglietti.
 VEDI ANCHE: