Discoveritalia.it - Il portale turistico di Istituto Geografico De Agostini Costiera Amalfitana - dintorni di Positano
 
Sabato 16 Dicembre 2017 













Brescia
Itinerario giovane
Monte Maddalena - Brescia
La città dei Musei della Fotografia, dell'Arte Contemporanea e della celebre Mille Miglia. Le gite immersi nella natura, attraverso i Ronchi o lungo la strada dei vini dei Colli Longobardi, alla scoperta di storia e sapori antichi. Le vie dello shopping, la vita di notte e i dolci bresciani.

Primo Giorno
Le vie dello shopping, la Mille Miglia, il Museo di fotografia contemporanea e il Teatro S. Carlino
 
Il Museo Nazionale della Fotografia, la tradizione enologica, i Ronchi e i panorami della città
 
Cena di carne o di pesce ai piedi dei Ronchi, poi degustazione dei vini del Garda e del Franciacorta
Secondo Giorno
   
Il teatro nella chiesa sconsacrata, il Museo Diocesano, i musei del Castello e il plastico ferroviario
 
La città romana, il dolce Bossolà, Foppa e Moretto alla Pinacoteca Tosio Martinengo
 
Cena rapida e gustosa, poi musica dal vivo in una delle birrerie più alla moda in città
Terzo Giorno
   
Visita dell'area vinicola dei Colli Longobardi, il Museo del Marmo di Botticino e colline di Serle
 
Villa Fenaroli a Rezzato, tappa della strada dei vini, o un viaggio nel passato a Santa Giulia
 
Cena caratteristica sotto l'antica Torre Bruciata, poi musica all'Antica Birreria Wührer

 VEDI ANCHE:
 


 
 Brescia

Auto d'epoca alle Miglie Miglia - Apt Brescia

Museo Ken Damy di Fotografia Contemporanea

Torre dell'orologio

 
 
 
Itinerario giovane
Primo Giorno

Mattina
Il percorso inizia da corso Zanardelli, elegante strada porticata, su cui si affaccia il Teatro Grande. Da qui ci spostiamo verso via Palestro costeggiata da bei negozi. Mentre la percorriamo possiamo intravedere, sulla destra, un'ampia piazza su cui domina un torrione di 60 metri: è piazza Vittoria dove ogni anno si radunano le auto d'epoca che partecipano alla gara delle Mille Miglia.
Proseguiamo fino ad incontrare piazza del mercato, quindi raggiungiamo corsetto S. Agata, dopo aver superato via Dante. Al civico 22 si può visitare il Museo Ken Damy dedicato alla fotografia contemporanea. Lasciato il museo, proseguendo lungo la via, ci si trova sul retro di piazza della Loggia. Attraversiamola per ammirare il Palazzo della Loggia, la bella Torre dell'Orologio e i Monti di Pietà.
Siamo nel cuore della Brescia rinascimentale. Giriamo a sinistra in corso Mameli, strada di negozi soprattutto di abbigliamento. Alziamo lo sguardo perché prima di arrivare in via Garibaldi incontreremo a sinistra l'antica Torre Pallata ai cui piedi si trova l'omonima Fontana simbolo dei fiumi di Brescia. Proseguiamo fin dove via Garibaldi incrocia corso Matteotti per ammirare un edificio del XVIII secolo: il Teatro S. Carlino, che sorge all'interno di una chiesa sconsacrata.
 VEDI ANCHE:
   
   
 

Apparecchio fotografico, Museo Nazionale della Fotografia

Chiesa di SS. Cosma e Damiano - Apt  Brescia

Monte Maddalena

 
 
Primo Giorno
Brescia: Itinerario giovane

Pomeriggio
Dopo una breve pausa la visita riprende da via Matteotti che ci condurrà al Museo Nazionale della Fotografia ; prima di arrivare svoltiamo per un attimo a destra per dare un'occhiata alla chiesa dei Santi Cosma e Damiano, con il campanile dalle forme duecentesche. Raggiungiamo quindi il museo per ripercorrere la storia della fotografia attraverso i numerosi esemplari di macchine fotografiche, dalle origini ad oggi.
Torniamo verso il centro attraverso via S. Francesco d'Assisi, su cui si affaccia l'omonima chiesa, e poi via Palestro. Quindi giriamo a sinistra in via X Giornate per fare una sosta alla Vineria, un'enoteca che è anche ristorante, dove poter degustare ed acquistare i migliori vini della zona.
Una valida alternativa per il pomeriggio può essere rappresentata da una passeggiata attraverso i Ronchi, il sistema collinare che circonda Brescia e che regala panorami suggestivi della città e dei dintorni. Durante il percorso, che parte da Porta Venezia, si potrà scorgere un curioso monumento in marmo bianco, visibile anche da alcuni angoli della città, si tratta della "tomba del cane", destinata ad accogliere le spoglie di Angelo Bonomini, benefattore della città, ma che secondo la tradizione finì per accogliere le spoglie di un cane.
 VEDI ANCHE:
   
   
 

Vecchio Botticino

 
 
Primo Giorno
Brescia: Itinerario giovane

Sera
Prima di rientrare in città ci si può fermare alla Trattoria S.Giulia ai piedi dei Ronchi per gustare una buona cucina a base di pesce e di carne. Se poi si vuole degustare del buon vino si può fare un salto al Vecchio Botticino, una graziosa enoteca in piazzale Arnaldo con svariate etichette del bresciano e non. Posto ideale anche per un aperitivo rigorosamente all'aperto nella bella stagione e con vista sul colle Maddalena.
 VEDI ANCHE:
   


 
 Brescia

Il chiostro dell'ex convento di S. Giuseppe

La scalinata del Teatro S. Chiara

Il Castello

 
Inizio
 
succ.
 
Itinerario giovane
Secondo Giorno

Mattina
La giornata può iniziare dal quartiere che nel Medioevo era abitato da artigiani e dove adesso si affacciano vecchie osterie e botteghe di antiquari. Ci troviamo dietro piazza della Loggia, dove inizia contrada Santa Chiara. Proseguiamo fino alla chiesa di San Giuseppe e il convento omonimo dove è allestito il Museo Diocesano, sede fra l'altro di esposizioni temporanee di artisti internazionali. Il chiostro dell'ex convento si conserva ancora perfettamente nel sue forme cinquentesche.
Continuiamo il percorso lungo la contrada per arrivare all'ex convento di Santa Chiara dove si può ammirare la scalinata scenografica del Settecento che si eleva verso il monte Cidneo. A fianco dell'ex convento si trova il Teatro di Santa Chiara all'interno di quella che un tempo era la chiesa del complesso conventuale, ormai sconsacrata. Da qui si può accedere facilmente alla via del Castello che conduce appunto in cima al monte su cui sorge il Castello di Brescia. L'edificio, molto ben conservato con le sue mura e i suoi torrioni, ospita due musei interessanti: il Museo del Risorgimento e il Museo delle Armi, con cimeli napoleonici e garibaldini. Da non perdere, poi, i due plastici ferroviari, meta dei bambini e dei ferromodellisti, che si trovano all'interno dei Migli.
 VEDI ANCHE:
   
   
 

Il Bossolà - Apt Brescia

Teatro Romano

Angelo di Raffaello, Pinacoteca Tosio Martinengo

 
Inizio
prec.
succ.
 
Secondo Giorno
Brescia: Itinerario giovane

Pomeriggio
Nel pomeriggio si può fare un salto in corso Venezia, al famoso bar pasticceria Zilioli per gustare le dolci delizie bresciane, dalla persicata al bossolà, prodotti in modo artigianale.
Lungo la strada che scende dal Castello per arrivare a piazzale Arnaldo incontriamo il Foro romano con i magnifici resti del Tempio Capitolino e del Teatro Romano. Brescia nelle sue piazze e nei suoi monumenti conserva ancora tutti i volti delle varie epoche storiche che ha attraversato, permettendo ai visitatori di assaporare inaspettate atmosfere d'altri tempi.
La visita quindi continua verso la Pinacoteca Tosio Martinengo per ammirare qualche capolavoro del Foppa o del Moretto.
 VEDI ANCHE:
   
   
 

Trattoria Cà Nòa

 
Inizio
prec.
succ.
 
Secondo Giorno
Brescia: Itinerario giovane

Sera
La giornata si conclude alla Trattoria Cà Nòa per una cena gustosa e veloce. Poi se si ha voglia di musica dal vivo si può continuare la serata al Black Sheep Pub (via Tosio 15/a), una delle birrerie più classiche e frequentate in città.
 VEDI ANCHE:
   

 
 Brescia

Uva dei Colli Longobardi

Botti dei vini doc - Apt Brescia

Museo del marmo di Botticino

 
Inizio
 
succ.
 
Itinerario giovane
Terzo Giorno

Mattina
La giornata comincia con una bella gita fuori porta lungo la Strada del vino Colli dei Longobardi. Si tratta di un itinerario enogastronomico organizzati dall'Ente dei vini bresciani in collaborazione con i consorzi, che guidano attraverso i luoghi di produzione delle maggiori etichette locali DOC e IGT, nelle terre in cui un tempo si stanziarono le popolazioni longobarde.
Lasciamo quindi Brescia per conoscere le aziende vinicole di piccoli paesi come Botticino, Rezzato, Montichiari, Capriano del Colle, Castenedolo, Montirone, Poncanale, Flero. Le cittadine sono facilmente raggiungibili in autobus e si trovano a pochi chilometri dalla città. Durante la sosta a Botticino si può approfittare dell'occasione per visitare il Museo del Marmo, dedicato al famoso marmo di Botticino con cui furono costruiti i più importanti edifici di Brescia, come il Duomo Nuovo o il Tempio Capitolino. Lungo il percorso museale sono illustrate le modalità di estrazione e di lavorazione della pietra dall'epoca romana a oggi.
Lasciata Botticino ci si può spostare sulle colline di Serle, rinomata località ricoperta da fitti boschi, ideali per passeggiate a piedi o in mountain bike, dove si possono gustare ottimi piatti a base di cacciagione e funghi.
 VEDI ANCHE:
   
   
 

Chiostro del Museo di Santa Giulia - Apt Brescia

Chiesa di Santa Giulia

Villa Fenaroli a Rezzato

 
Inizio
prec.
succ.
 
Terzo Giorno
Brescia: Itinerario giovane

Pomeriggio
L'itinerario a tappe della Strada del vino Colli dei Longobardi, attraverso la zona di produzione vinicola a ridosso di Brescia, offre la possibilità di scoprire, accanto all'attività di prestigiose aziende agrituristiche, anche le bellezze paesaggistiche, l'interessante patrimonio storico-artistico e i sapori della tradizione gastronomica.
La destinazione successiva è Rezzato, altro piccolo centro nei pressi di Brescia. Qui meritano una sguardo l'antica Villa Fenaroli, dall'aspetto imponente come quello del castello su cui sorge e oggi hotel e centro congressi di prestigio, il santuario della Madonna di Valverde e il convento dei Cappuccini sul colle di San Pietro.
Alla visita dell'area vinicola andrebbe dedicata almeno una giornata intera, ma se si preferisse restare in città un'ottima alternativa è rappresentata da un viaggio immaginario nel tempo come quello che riserva il Museo della Città ai suoi visitatori, all'interno del Complesso di Santa Giulia. Il percorso espositivo conduce infatti alla scoperta della storia cittadina dall'età del bronzo, epoca dei primi insediamenti, all'età delle Signorie. Al suo interno si possono visitare le chiese di S. Salvatore, S. Maria in Solario e S. Giulia ed opere d'arte come la Vittoria Alata, risalente all'epoca romana.
 VEDI ANCHE:
   
   
 

 Antica Birreria alla Bornata

 
Inizio
prec.
 
Terzo Giorno
Brescia: Itinerario giovane

Sera
Per la cena si può restare in centro. Un luogo molto caratteristico è l'osteria Vasco da Gama, proprio sotto la Torre Bruciata, che propone i piatti della tradizione, non disdegnando qualche rivisitazione. La serata può concludersi all' Antica Birreria alla Bornata, locale storico di Brescia che propone un caratteristico ambiente bavarese, dove poter ascoltare musica dal vivo o assistere ad uno spettacolo di cabaret e nelle sere d'estate godersi il giardino teatro all'aperto.
 VEDI ANCHE: