Discoveritalia.it - Il portale turistico di Istituto Geografico De Agostini Costiera Amalfitana - dintorni di Positano
 
Martedì 12 Dicembre 2017 












Trento
Itinerario insolito
La posizione geografica all'incrocio di importanti vallate alpine e di alcune delle principali vie di comunicazione con l'Austria, il lago di Garda, la Pianura Padana e la città di Venezia favorisce da sempre la vocazione commerciale del luogo. Il settore enologico trentino, è risaputo, vanta oltre ottanta Denominazione di Origine Controllata: Chardonnay, Riesling, Sauvignon, Marzemino e il celeberrimo Teroldego.

Primo Giorno
Piazza Duomo e le sue meraviglie: il Duomo, il Palazzo Pretorio, le suggestive fontane e la bella Torre civica alta 41 metri.
 
Il pomeriggio può essere dedicato alle passeggiate, i sentieri escursionistici sono numerosi ed è possibile compiere numerose camminate.
 
Cena, proprio di fronte al Castello del Buonconsiglio, dove si trova uno dei locali storici di Trento.
Secondo Giorno
   
Visita al Museo Aeronautico, fondato nel 1929 e dedicato al trentino Gianni Caproni, autentico pioniere dell'industria aeronautica.
 
Il pomeriggio dedicato alla visita alle storiche cantine e agli imponenti stabilimenti della Ca'Vit e della Ferrari.
 
A Civezzano, a pochi chilometri da Trento, in una splendida antica cantina.

 VEDI ANCHE:
 


 
 Trento

Dintorni di Trento

Torre del Duomo



 
 
 
Itinerario insolito
Primo Giorno

Mattina
Sulla piazza del Duomo, oltre ovviamente al Duomo, al Palazzo Pretorio e alle suggestive fontane, si leva anche la bella Torre civica, alta 41 metri. Dietro al Duomo, nel barocco Palazzo Sardagna ha sede il Museo Tridentino di Scienze Naturali, che ha specifico indirizzo alpino: espone fossili di dinosauro (il tridentinosaurus antiquus, vissuto 260 milioni di anni fa), conchiglie, minerali e reperti preistorici e dispone di un'ampia sezione botanica. A poca distanza da piazza del Duomo, in direzione est, si apre piazza della Vittoria, che offre un'occasione rara: il mercato dei funghi, con le ardite contrattazioni tra raccoglitori-venditori e acquirenti-buongustai (spesso ristoratori). Si tratta di una tradizione antichissima, che si ripete ogni mattina, quando è stagione di funghi: pare che vi vengano commercializzate qualcosa come 250 varietà di funghi! Visto l'avvicinarsi dell'ora di pranzo, sulla vicina via Calepina si affaccia la splendida Bottega del formai: formaggio in tutte le sue versioni, oltre a un'ampia scelta di insaccati di produzione locale. Si lascia piazza del Duomo percorrendo la bellissima via Belenzani, fiancheggiata da cinquecenteschi nobili edifici. Svoltando poi a destra, in via Manci, si arriva a Palazzo Galasso, conosciuto come Palazzo del Diavolo: vuole la tradizione, infatti, che sia stato costruito, in una sola notte, dal diavolo in persona. La successiva meta è il Castello del Buonconsiglio, in tutta la sua complessità architettonica; da sapere è che spesso lo storico complesso ospita mostre temporanee di grande interesse. Più tardi si potrà cedere a un'irresistibile tentazione di shopping: in via del Suffragio si trova il negozio di abbigliamento Pellizzari, che tratta collezioni firmate di capi d'abbigliamento di assoluta attualità, ma dispone anche di linee di fine serie, a prezzi davvero convenienti.
 VEDI ANCHE:
   
   
 

Mura in piazza Fiera



 
 
Primo Giorno
Trento: Itinerario insolito

Pomeriggio
Il pomeriggio può essere dedicato alle passeggiate. I sentieri escursionistici sono numerosi ed è possibile compiere camminate guidate alla scoperta della fauna e della flora alpina, itinerari in mountain-bike, esperienze di palestra di roccia. Un altra meta può essere il il monte Bondone, "l'Alpe di Trento". Il monte si erge a sud-ovest della città ed è meta ambita sia per gli appassionati dello sci (dispone di seggiovie, skilift e telecabine) sia per gli escursionisti. Ma anche per chi si avvicinasse alla montagna per la prima volta, il Bondone offre le attrattive ideali: dal panorama, aperto sulle più spettacolari cime dolomitiche, agli immancabili appuntamenti gastronomici delle malghe, che testimoniano l'antica tradizione della cucina contadina del Trentino, ai più inconsueti "bagni di fieno", apprezzata formula terapeutica tipicamente locale, che è possibile provare negli stabilimenti di Garniga, Baselga e Sopramonte. Il pianoro prativo noto come Conca delle Viotte, ospita sia l'omonimo Rifugio sia l'interessante Giardino Botanico, che, sede distaccata del Museo di Scienze Naturali di Trento, raccoglie oltre duemila specie di piante alpine, delle quali alcune rare e a rischio di estinzione.
 VEDI ANCHE:
   
   
 

Straboli del Trentino

 
 
Primo Giorno
Trento: Itinerario insolito

Sera
Per la cena, proprio di fronte al Castello del Buonconsiglio, si trova uno dei locali storici di Trento: il Ristorante Chiesa, che, oltre ai grandi piatti della tradizione locale, offre anche un insolito menù tutto a base di mele, dall'antipasto al dolce. Il ristorante dispone anche di una buona selezione di vini e i prezzi sono relativamente contenuti.
 VEDI ANCHE:
   


 
 Trento

Una delle vie del centro

Portale di Santa Maria Maggiore

 
Inizio
 
succ.
 
Itinerario insolito
Secondo Giorno

Mattina
La mattinata prevede, nello stesso settore cittadino in cui si trova il Museo d'Arte Moderna Contemporanea di Trento e Rovereto, una visita al Museo Aeronautico, fondato nel 1929 e dedicato al trentino Gianni Caproni, autentico pioniere dell'industria aeronautica. L'attuale sede del Museo, inaugurata nel 1992, ospita velivoli rari, antichi e storici, tra cui l'unico esemplare ancora esistente al mondo di Fokker D.VIII. Un'altra occasione offerta da questo settore della città, è un'idea per lo shopping: qui vicino c'è il punto vendita trentino della catena Mister Optik, che commercializza occhiali da vista e da sole, per grandi e per bambini, a prezzi da discount (e dispone anche di collezioni di occhiali griffati, nonché di un proprio laboratorio). Per una pausa informale, sempre nella zona, c'è il Pizzorante Groff, dalle variegate attitudini: è sia pizzeria che ristorante tradizionale, offre anche piatti di pesce, ha il giardino...
 VEDI ANCHE:
   
   
 

Castello nei dintorni di Trento

 
Inizio
prec.
succ.
 
Secondo Giorno
Trento: Itinerario insolito

Pomeriggio
Il pomeriggio può essere dedicato alla visita (e può essere anch'essa occasione culturale), alle storiche cantine e agli imponenti stabilimenti della Ca'Vit e della Ferrari, che si trovano sulla destra dell'Adige, in località Ravina. In entrambi i casi, si possono effettuare visite guidate, degustazioni e acquisti, invoglianti e convenienti. Il settore enologico trentino, è risaputo, vanta oltre ottanta Denominazione di Origine Controllata: Chardonnay, Riesling, Sauvignon, Marzemino, il celeberrimo Teroldego... di che perdere la testa...
 VEDI ANCHE:
   
   
 

 
Inizio
prec.
succ.
 
Secondo Giorno
Trento: Itinerario insolito

Sera
In tema enologico, a Civezzano, a pochi chilometri da Trento, si può visitare una splendida antica cantina, ricavata addirittura all'interno di uno storico forte austriaco (per informazioni: 0461 856050). Di seguito, sarà difficile resistere alla tentazione di cenare al Maso Cantanghel, una delle migliori realtà gastronomiche della regione.
 VEDI ANCHE: