Agenzie Turistiche Locali
Turismo Torino
Itinerario 1
Itinerario 2
Montagne DOC
Itinerario 1
Itinerario 2
Canavese e Lanzo
Itinerario 1
Itinerario 2
Cartografia
Montagne olimpiche
di Torino 2006
Parchi
Enogastomia
Informazioni

Guida alla
Provincia di Torino



Credits
 
Provincia di Torino  
PARCHI



Fioritura alpina a Prà Catinat, nel Parco Naturale di Orsiera Rocciavrè
 

ATL Torino
e Area Metropolitana




ATL Valli di Susa
del Sangono e di Pinerolo




ATL Canavese
e Valli di Lanzo

L’area metropolitana di Torino, il Pinerolese, le Valli di Susa, il Canavese
e le Valli di Lanzo offrono sorprendenti ricchezze naturalistiche:
laghi, vallate, riserve naturali, erbari, giardini botanici,
musei naturalistici e parchi caratterizzati da ecosistemi incontaminati, immersi in un’atmosfera densa di profumi e colori.
Torino e Aree metropolitane

Il complesso della palazzinadi Caccia
di Stupinigi
comprende un bellissimo giardino all'italiana e un parco
di oltre 1700 ettari.
Parco Fluviale del Po: si snoda da Villafranca Piemonte nel Pinerolese fino
a Chivasso e, con l’Area Attrezzata Le Vallere, consente di scoprire borghi,
tradizioni e testimonianze storiche. Affascinanti scenari da Pancalieri a Crescentino,
da Stupinigi a Moncalieri.
Collina di Superga: ricopre una superficie di 746 ettari ai lati della Strada dei Colli che collega la Basilica di Superga a Pino Torinese; fa parte di un sistema collinare che va da Moncalieri a Casalborgone.
Stupinigi: Parco Naturale con una superficie di 1732 ettari.
Comprende il Parco Giardino storico e la Palazzina di Caccia.
Rifugio boschivo per la fauna selvatica.
Bosco del Vaj: Riserva Naturale che si estende per 72 ettari sul versante orientale
della Collina Torinese.
Collina di Rivoli: situata a pochi chilometri da Torino, offre la possibilità di visitare il centro abbaziale della Sacra di San Michele e il Nucleo di Testona.
 
Valli di Susa e del Pinerolese
Parco Naturale Orsiera Rocciavrè e Orrido di Chianocco: 11 000 ettari a cavall
tra le Valli Chisone, Sangone e di Susa, le Riserve di Chianocco e Foresto.
Alpeggi, laghi, pareti di roccia, “orridi”, il Forte di Fenestrelle e la Certosa
di Montebenedetto, borgate uniche come Puy e Pequerel.

Parco Naturale
Orsiera Rocciavrè e Riserva di Chianocco
e Foresto.


Veduta
di Pinerolo.
  Parco Naturale Gran Bosco di Salbertrand: oasi di 3775 ettari con distese
di abete bianco e di pino cembro. Ecomuseo e antica ghiacciaia, fauna alpina.
  Parco Naturale Val Troncea: spettacoli floreali e vette oltre i 3000 metri, trekking fino al confinante Parc du Queyras.
  Parco Naturale Laghi di Avigliana: due laghi, area paludosa, avifauna
ed ecomuseo della pesca.
  Parco Naturale Rocca di Cavour: birdwatching, incisioni rupestri e resti
di fortificazioni medievali.
  Parco Tre Denti–Freidour: itinerari escursionistici e alpinistici di grande livello.
  Oasi del Barant e Giardino Botanico Peyronel: grande oasi faunistica e rilevante giardino botanico con notevole varietà di piante alpine.
  Giardino Botanico Rea: parte integrante del Museo Regionale di Scienze Naturali,
ha sede a Trana, frazione di San Bernardino. Ospita oltre duemila tipi diversi
di piante provenienti da tutto il mondo, illustrate su pannelli che permettono
ai visitatori di compiere percorsi guidati, e organizza convegni, laboratori didattici
e altre iniziative.
   
Canavese e Valli di Lanzo


Lo stambecco
è l'ospite più
illustre
del Parco Nazionale
del Gran Paradiso
Cinque Laghi della Serra di Ivrea: in uno dei più rilevanti anfiteatri morenici d’Europa.
Parco Provinciale del Lago di Candia: una delle più interessanti aree umide
del Piemonte, con rilevanti presenze faunistiche e interessanti specie botaniche.
Parco Nazionale del Gran Paradiso: il settore piemontese si estende nelle valli canavesane Orco e Soana; celebre il suo patrimonio naturalistico.
Escursionisti e alpinisti possono trovare ospitalità in rifugi e bivacchi, mentre
il lago di Ceresole Reale (1612 m) e diversi percorsi segnalati sono a disposizione
degli amanti del windsurf, della mountain bike e del trekking.
Riserva Naturale del Sacro Monte di Belmonte: è composta da un complesso
di beni ambientali, storici, architettonici e devozionali di grande suggestione.
Riserva Naturale della Vauda e Riserva Naturale dei Monti Pelati e Torre Cives: ambiente unico per le specie vegetali e animali.
Collina di Rivoli: situata a pochi chilometri da Torino, offre la possibilità di visitare il centro abbaziale della Sacra di San Michele e il Nucleo di Testona.
  Parco regionale La Mandria: all’imbocco delle Valli di Lanzo, presenta un inequivocabile interesse storico,
architettonico e naturalistico. Da visitare la Reggia di Venaria, interessante esempio di architettura sabauda.
  Parco del Ponte del Diavolo: offre lo spettacolo di un’ardita struttura a un solo arco gotico lungo 65 m, risalente al 1378. All’interno del Parco si ammirano le “marmitte dei giganti”, risultato di millenari fenomeni di erosione glaciale.
  Riserva Naturale integrale Madonna della Neve: tesoro botanico sulla dorsale del Monte Lera (1371 m);
qui cresce l’Euphorbia gibelliana, pianta che non si trova al disotto dei 1000 metri di altitudine.
 

Provincia di Torino - Assessorato Turismo e Sport - Via Maria Vittoria, 12 - Torino