Discoveritalia.it - Il portale turistico di Istituto Geografico De Agostini Costiera Amalfitana - dintorni di Positano
 
Sabato 16 Dicembre 2017 












La buona neve del Trentino a Madonna di Campiglio
Celebre località del Trentino, Madonna di Campiglio gode di una fama internazionale, legata soprattutto all'esteso e moderno comprensorio sciistico. La ski area abbraccia anche le località di Folgarida e Marilleva, con un ventaglio di piste superiore ai 100 km. A molti appassionati di sci è nota la pista "Tre Tre", sede di numerose gare della Coppa del Mondo. Madonna di Campiglio si trova in val Rendena, all'interno del Parco Naturale Adamello Brenta, area protetta con una superficie superiore ai 600 kmq. Un vero e proprio scrigno in cui la natura custodisce numerose specie animali e vegetali, tra fiumi, torrenti e i massicci montuosi Adamello Presanella e Gruppo del Brenta. Il parco è visitato ogni anno da migliaia di escursionisti, alpinisti e semplici amanti della natura: un luogo da vivere in tutte le stagioni. Il centro della stazione invernale è arricchito da punti di interesse storico e religioso, oltre a una nutrita schiera di negozi, in cui, tra le delizie della gastronomia locale, si possono degustare i rinomati vini del Trentino.

Primo Giorno
Ski tour alla scoperta di una parte del comprensorio sciistico di Madonna di Campiglio, con destinazione Folgarida Marilleva. Pausa pranzo in vetta al Monte Vigo.
Per gli amanti delle emozioni forti, escursione su una slitta trainata da cani o corso d'arrampicata su una cascata di ghiaccio. Nel tardo pomeriggio shopping di prodotti tipici del Trentino.
 
Cena presso rifugio in quota con trasporto a bordo di un gatto delle nevi. Per i più avventurosi, rientro in paese con fiaccolata sugli sci.
Secondo Giorno
   
Alla scoperta delle piste del monte Spinale e del Grostè, con uno sguardo sulle Dolomiti di Brenta, montagne su cui sono state scritte pagine di grande alpinismo.
Per gli snowboarder, nello snowpark Ursus, la possibilità di sbizzarrirsi in 5 diverse zone con difficoltà di ogni livello.
E ancora: sci di fondo nella piana di Campo Carlo Magno e a Pinzolo; escursioni con le racchette da neve e corsi di Nordic Walking in Val Rendena.
 
Cena di classe in una prestigiosa stube: un viaggio attraverso i sapori tradizionali del Trentino in un ambiente raffinato ed esclusivo.

 VEDI ANCHE:
 
 
La buona neve del Trentino a Madonna di Campiglio

Madonna di Campiglio

Un momento di riposo sulle piste di Folgarida






Ice climbing

 
Inizio
 
 
Itinerario
Primo Giorno

In giornata
La prima giornata a Madonna di Campiglio si apre con uno ski tour alla scoperta di una parte del comprensorio sciistico : la destinazione è Folgarida-Marilleva. La prima salita, dalla zona della biglietteria 5 Laghi, porta alla partenza della celebre pista Tre Tre . Al termine di questa discesa ci si reca alla partenza della cabinovia Pradalago e, giunti in quota, la pista da imboccare è la numero 7; a seguire si sale nuovamente con la seggiovia Zeledria. Da qui si scivola sulla lunga e panoramica pista 12 e si prosegue sulla numero 14 sino a Malga Vigo. Un luogo d'incanto, da cui parte l'impianto di risalita per il monte Vigo, a quota 2.180 metri: ecco le piste di Folgarida Marilleva .
Pausa pranzo in vetta al Monte Vigo, presso l'accogliente rifugio Orso Bruno o in uno dei punti ristoro aperti lungo la pista che porta a Folgarida. Per il rientro, si scende nuovamente a Malga Vigo e si seguono le indicazioni per Madonna di Campiglio, facendo attenzione all'orario: gli impianti chiudono intorno alle 16.30 ed è meglio raggiungere Malga Vigo entro le ore 15.00.
Agli amanti delle emozioni forti, in alternativa allo ski tour, l'area di Madonna di Campiglio offre la possibilità di vivere una grande avventura scivolando con una slitta trainata da cani o scalando una cascata di ghiaccio con una guida alpina.
Dopo una rilassante doccia, breve passeggiata per le vie del centro, ove è possibile acquistare prodotti tipici locali , vini e liquori del Trentino. Per gli amanti dell'arte religiosa, meritano una visita le Chiese di Santa Maria Antica e Nuova .
 VEDI ANCHE:
   
   
   
 



 
Inizio
 
Primo Giorno
La buona neve del Trentino a Madonna di Campiglio

Sera
Cena presso il Rifugio Montagnoli, sulle piste dello Spinale, raggiungibile con trasporto a bordo di un gatto delle nevi. Il ristorante propone piatti tipici della cucina trentina, con Canederli, Spaetzli, polenta e funghi. Il tutto accompagnato da un calice di Teroldego Rotaliano. Dopo cena possibilità di rientro in paese con fiaccolata sugli sci.
 VEDI ANCHE:
   

 
La buona neve del Trentino a Madonna di Campiglio

Cime del Brenta

Parco Naturale Adamello Brenta - lago di Tovel

Cima Grostè


Sci di fondo attorno a Pinzolo



 
Inizio
 
 
Itinerario
Secondo Giorno

In giornata
Il comprensorio sciistico di Madonna di Campiglio invita a scoprire i suoi fiori all'occhiello, rappresentati dalle zone del monte Spinale e del Grostè . Le piste di questi caroselli, nel Parco Naturale Adamello Brenta , si spingono sino ai 2.500 metri di altitudine del Rifugio Grostè e godono di uno splendido panorama sulle Dolomiti di Brenta, in cui svettano Cima Tosa e Cima Brenta.
Lo ski tour si apre dalla vetta del monte Spinale, raggiungibile da Campiglio con l'omonimo impianto di risalita; da qui è possibile ammirare il Campanile Basso, sperone roccioso salito per la prima volta da una cordata austriaca nel 1899. Imboccando la pista numero 27 si scende in direzione di Campo Carlo Magno, punto di partenza degli impianti che salgono alla sommità del Grostè. Il rientro a valle dal Grostè permette di scivolare sulla neve coprendo ben 900 metri di dislivello, lungo una pista che supera i 10 km di lunghezza.
Sempre in quest'area, per gli snowboarder, è attivo lo snowpark Ursus, costituito da 5 diverse zone in grado di soddisfare i riders di ogni livello. Nella piana di Campo Carlo Magno, per gli appassionati dello sci di fondo , sono disponibili più di 20 km di piste, mentre altri tracciati sono ubicati nella vicina Pinzolo.
Agli amanti della natura la conca di Madonna di Campiglio offre numerosi itinerari da percorrere con le racchette da neve ai piedi, immergendosi nel silenzio dei boschi di abete e in grandi distese innevate. L'ultima novità è rappresentata invece dal nordic walking , camminata con i bastoncini che permette di coinvolgere nel gesto atletico quasi tutti i muscoli corporei: in val Rendena è nato un centro attrezzato con istruttori federali.
 VEDI ANCHE:
   
   
 

Spätzli

 
Inizio
 
Secondo Giorno
La buona neve del Trentino a Madonna di Campiglio

Sera
Cena di classe nella prestigiosa Stube Hermitage: un viaggio attraverso i sapori tradizionali del Trentino in un ambiente raffinato ed esclusivo, in cui le antiche ricette si miscelano con le nuove proposte della cucina creativa.
 VEDI ANCHE: