Discoveritalia.it - Il portale turistico di Istituto Geografico De Agostini Costiera Amalfitana - dintorni di Positano
 
Giovedì 14 Dicembre 2017 












Val di Sole, sport e divertimento a contatto con la natura
Parchi naturali, alpeggi, corsi d'acqua e sentieri, nordic walking park e tracciati per mountain bike, centri storici, tradizioni popolari e piatti tipici... sono solo alcune delle tante attrazioni della Val di Sole. Una porzione di territorio della provincia di Trento, incastonata tra l'Alto Adige, la Val di Non e le Alpi lombarde, in cui la natura dona al visitatore una sorta di puzzle di attività da comporre a piacimento nel corso di un soggiorno. E così, tra una passeggiata in quota o una pedalata in mountain bike, si può optare per una sosta nel centro storico di Malè, o recarsi a Peio, per conoscere tradizioni e antichi mestieri delle genti di montagna. Ma già le acque del fiume Noce richiamano per provare le emozioni forti del rafting e del kayak. La Val di Sole è sinonimo di natura, protetta e tutelata, all'interno dei parchi dello Stelvio e dell'Adamello Brenta: luoghi incontaminati in cui poter ammirare ghiacciai, fauna selvatica e piante di rara bellezza. Basti ricordare i larici monumentali della Val di Rabbi, vecchi più di cinque secoli e capaci di elevarsi da terra sino a 38 metri di altezza. E nei dintorni della vallata le altre numerose bellezze del Trentino Alto Adige, come la Piana Rotaliana, con i suoi centri culturali e le sue rinomate cantine, senza dimenticare la verdeggiante Val di Non. Il tutto senza auto, bensì muovendosi a bordo di efficienti autobus di linea e della moderna ferrovia alpina Trento Malè. Perché la vacanza, in Val di Sole, sia sostenibile e rispettosa dell'ambiente.

Primo Giorno
Pedalate in mountain bike lungo i tracciati dove si è svolto il Campionato Mondiale 2008. Camminate in quota alla scoperta della natura e del paesaggio alpino della Valle di Sole. O semplici escursioni tra le foreste e praterie del fondovalle. Per gli amanti delle tradizioni, visita della Piana Rotaliana, tra musei e cantine.
 
Cena in agriturismo tradizionale per assaporare i piatti della tradizione solandra e i sapori della montagna trentina.
Secondo Giorno
   
Esperienza fluviale lungo le scroscianti acque del fiume Noce. Trekking in alta quota, alla scoperta delle nevi perenni del ghiacciaio Presena, o camminata in uno dei numerosi Nordic Walking Park della vallata. Per gli amanti della mountain bike, tour tra paesi e frutteti nei dintorni di Malè. Al rientro visita del centro storico principale della Val di Sole e del Museo della Civiltà Solandra.
 
Cena pantagruelica da El Barba, rinomato ristorante di Malè cha appartiene al circuito delle Osterie Tipiche del Trentino.

 VEDI ANCHE:
 
 
Val di Sole

Uno scorcio della Val di Sole

La foresta dei larici monumentali in Val di Rabbi

Passeggiata in mountain bike nel Parco Nazionale dello Stelvio


Val di Sole, paesaggio estivo

 
Inizio
 
 
Val di Sole
Primo Giorno

In giornata
Il primo giorno in Val di Sole è ricco di opportunità, con molteplici attività per vivere un soggiorno indimenticabile, immersi nella natura della montagna trentina. Casco in testa, zainetto con giacca a vento e borraccia piena, e si è pronti per una pedalata in mountain bike lungo i tracciati dei Campionati Mondiali 2008 . Per restare con i piedi per terra e cimentarsi in trekking alpini, non c'è che l'imbarazzo della scelta. Una prima proposta conduce sino ai 2022 metri del rifugio Peller , ma si rivolge a gambe e fisici piuttosto allenati, considerate le 4 ore di percorrenza per la sola andata. Medesimo livello di impegno per il trekking che sale al rifugio Orso Bruno , sulla vetta del monte Vigo. Tra Folgarida e Marilleva si sviluppano invece passeggiate più leggere , al fresco delle pinete e nelle rilassanti praterie della media valle. Agli amanti della natura una chicca da non perdere: nella laterale Val di Rabbi, all'interno del Parco Nazionale dello Stelvio, si erge maestosa la foresta dei larici monumentali , con esemplari alti sino a 38 metri, di età compresa tra i 3 e i 6 secoli. In alternativa, per entrare in contatto con le tradizioni del Trentino e con la ricca produzione vitivinicola, gita nella Piana Rotaliana . Qui è possibile visitare il Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina e alcune pregiate cantine, tra rossi calici e spumeggianti bianchi. L'auto non è necessaria, si può utilizzare la suggestiva ferrovia Trento-Malè.
 VEDI ANCHE:
   
   
   
 

Orzetto alla trentina

 
Inizio
 
Primo Giorno
Val di Sole, sport e divertimento a contatto con la natura

Sera
A cena presso l'agriturismo Solasna, locale tipico che propone una cucina tradizionale, curata con particolare attenzione: nella preparazione delle pietanze vengono utilizzati solo prodotti genuini provenienti dall'omonima azienda agrituristica, come formaggi, mele, miele, vino, verdure, carne e salumi. Il ristorante, su prenotazione, prepara menù con cucina tipica, per conoscere i piatti tradizionali della Val di Sole, tra i quali la minestra d'orzo con speck e verdure, lo stinco di maiale con polenta e i Tortei di patate.
 VEDI ANCHE:
   

 
Val di Sole

Rafting lungo il fiume Noce

Ghiacciaio del Presena

Val di Pejo


Val di Sole, passeggiate in mountain bike

 
Inizio
 
 
Val di Sole
Secondo Giorno

In giornata
Un nuovo giorno si apre nella vallata trentina e il fruscio delle acque del fiume Noce invita a vivere nuove ed emozionati esperienze. La Val di Sole è infatti rinomata a livello internazionale per la pratica degli sport fluviali , tra i quali rafting, hydrospeed e kayak. Anche i neofiti possono avvicinarsi a queste discipline, grazie alla professionalità e ai servizi offerti dai numerosi centri specializzati attivi sulle rive del Noce. Per accedere a nuovi percorsi trekking, trasferimento verso la parte settentrionale della vallata, nei pressi del Passo Tonale, spartiacque tra Lombardia e Trentino Alto Adige. Da qui si aprono alcuni tracciati che salgono in quota, sino a raggiungere il ghiacciaio del Presena , dove le nevi sono perenni. Sulla via del ritorno, deviazione verso Peio e breve visita del caseificio turnario del paese, l'unico ancora attivo nella regione e tra i pochi in Italia. Ma camminare in Val di Sole significa anche nordic walking . Sono infatti molti i parchi attrezzati per la pratica della "camminata nordica", con centinaia di chilometri di itinerari ben segnalati e disponibili anche in tracce digitali per strumenti GPS. Agli amanti della mountain bike, un anello con partenza e arrivo nella località di Malè consente di avventurarsi in un tour attraverso frutteti, strade interpoderali, foreste e piccoli borghi antichi. Al rientro dalle attività all'aria aperta, merita una visita il centro storico di Malè , "capoluogo" della valle, tra chiese gotiche, piazze, negozi d'artigianato e le sale del Museo della Civiltà Solandra.
 VEDI ANCHE:
   
   
 

Canederli alla cipolla e speck

 
Inizio
 
Secondo Giorno
Val di Sole, sport e divertimento a contatto con la natura

Sera
Serata tra sapori e ricette popolari tipiche della tradizione Trentina, presso l'accogliente Ristorante El Barba, a Malè. Il locale fa parte del circuito delle Osterie Tipiche del Trentino e quindi rispetta rigorosi disciplinari, ad esempio nella fase di scelta delle materie prime. Tra i piatti proposti: il tris di canederli, gli strangolapreti al profumo di ginepro, il filetto di cervo e insalata di finocchi, belga e arance, il plateau di formaggi di Mezzana con mostarda di cipolle rosse di Chioggia. E per finire una mousse di Chardonnay Trentino DOC spolverata con amaretti.
 VEDI ANCHE: