Discoveritalia.it - Il portale turistico di Istituto Geografico De Agostini Costiera Amalfitana - dintorni di Positano
 
Sabato 16 Dicembre 2017 












Altopiano di Asiago
Natura incontaminata e vastità dei confini sono le caratteristiche essenziali dell'Altopiano di Asiago o 'dei Sette Comuni', un'oasi all'estremo nord del vicentino che in inverno si permea di un'incantevole atmosfera da favola. Con la sua particolare conformazione geografica, l'Altopiano è un immenso impianto sportivo a cielo aperto fruibile in ogni stagione.
Tra gli sport invernali, è lo sci di fondo a trarre maggiore beneficio dalla morbidezza del paesaggio: gli oltre 500 km di tracciati sono uno dei patrimoni dell'Altopiano di Asiago 7 Comuni, definito anche "Capitale dello sci nordico". Sui dolci declivi che circondano l'area si pratica dello sci alpino di qualità nei numerosi comprensori, e poi lo snowboard, lo sci alpinismo e trekking con le ciaspole. L'Altopiano si trova tra il Veneto e il Trentino ed è facilmente raggiungibile grazie a un'ottima rete stradale.

Primo Giorno
Alla scoperta dell'Altopiano di Asiago o 'dei Sette Comuni', un'oasi all'estremo nord del vicentino che in inverno si permea di un'incantevole atmosfera da favola. Con la sua particolare conformazione geografica, l'Altopiano è un immenso impianto sportivo a cielo aperto fruibile in ogni stagione.

 
Sci in notturna sulla pista Stazio del comprensorio sciistico Enego 2000 Val Maron.
Secondo Giorno
   
Non solo sci di fondo e discesa: l'Altopiano è il paradiso di tutti gli sport invernali. Una visita ai sette comuni dell'area, ripercorrendo i luoghi teatro della tragedia della Grande Guerra.
 
L'Altopiano di Asiago è uno posti migliori per osservare le stelle: l'Osservatorio di Asiago è il centro di ricerca astronomica più importante d'Italia.

 VEDI ANCHE:
 
 
Altopiano di Asiago





Asiago




Rotzo - Chiesa di Santa Margherita (XI sec.)

 
Inizio
 
 
Itinerario
Primo Giorno

In giornata
L' Altopiano di Asiago, situato a circa mille metri di quota tra Trento e Vicenza, è una terra di antiche tradizioni. Qui si è sviluppata la misteriosa cultura dei cimbri e in questi luoghi prese vita uno dei primi governi autonomi e democratici della storia, la 'Spettabile Reggenza dei Sette Comuni', con moneta e milizia proprie e una storia di quasi cinque secoli (dal 1310 al 1807). Nacquero con il tempo ben sette comuni: Asiago, Enego, Foza, Gallio, Lusiana, Roana e Rotzo. A questo manipolo di nuclei consociati si aggiunse in seguito un ottavo comune: Conco.
Ora l'Altopiano di Asiago si presenta come un vasto comprensorio turistico ricco di allettanti opportunità per una vacanza immersi in una natura magnifica e circondati dal calore della sua gente. Per soddisfare al meglio le richieste dei tanti visitatori, gli stessi comuni si sono uniti nel consorzio Altopiano di Asiago 7 Comuni.
L'Altopiano è famoso a livello internazionale per la pratica dello sci di fondo , favorito dalla conformazione naturale del pianoro. A disposizione degli sportivi ci sono oltre 500 chilometri di piste attraverso pascoli ammantati di neve e boschi, immersi nel silenzio e nella bellezza del paesaggio. Tracciati perfettamente preparati e per ogni livello, che formano una rete di percorsi attrezzata con punti di noleggio attrezzatura, rifugi e scuole di sci. Sono tre i centri di fondo nella parte nord dell'Altopiano e quattro in quella sud. Un particolare vantaggio per chi desidera sciare per più giorni è uno skipass unico che permette di usufruire di tutte le piste del comprensorio: con il Super Nordic Skipass si ha accesso a 1200 km di piste in 21 centri del fondo sparsi tra Trentino, Veneto ed Emilia Romagna.
Per la discesa, in tutto l'Altopiano si trovano circa 100 km di piste suddivise in diversi comprensori. Con un unico skipass si può sciare nelle aree sciistiche di Cesuna, Kaberlaba, Valbella, Biancoia, Melette 2000, Verena 2000 ed Enego 2000 Val Maron. quest'ultima dotata di pista con illuminazione notturna.
 VEDI ANCHE:
   
   
   
 

Enego 2000 Val Maron - Pista Stazio

 
Inizio
 
Primo Giorno
Altopiano di Asiago

Sera
Per chi se la sente di sfidare la morsa del gelo, nel comprensorio di Enego 2000 Val Maron la pista Stazio è illuminata per poter praticare lo sci in notturna: una maniera unica e affascinante di vivere la montagna, che saprà ripagare in pieno i disagi della temperatura.
 VEDI ANCHE:
   

 
Altopiano di Asiago





Enego -  La piazza e la torre scaligera


Asiago - Sacrario militare del Leiten

Formaggio Asiago DOP

 
Inizio
 
 
Itinerario
Secondo Giorno

In giornata
L'Altopiano di Asiago in inverno non è solo il paradiso dello sci di fondo e dei discesisti, ma è una meta preferita da moltissimi appassionati di tutti gli sport invernali. Il posto ideale per praticare al meglio e scoprire nuove interessanti discipline: dall' intramontabile telemark - il primo sci - allo sci fuoripista , da affrontare in compagnie dei maestri locali. Il pattinaggio su ghiaccio è un altro tradizionale sport invernale che sull'Altopiano trova numerose possibilità per essere praticato. Roana è poi il paese natale di un campione olimpico, Enrico Fabris, plurimedagliato a Torino 2006. Si pattina per 10 mesi all'anno al palaghiaccio di Asiago "Pala Hodegart", dove si può anche assistere alle emozionanti partite di hockey su ghiaccio dell'HC Asiago, che milita in serie A. L'hockey è il vero e proprio sport "nazionale" per gli abitanti dei Sette Comuni. Per gli appassionati dello snowboard, due splendide aree in cui lanciarsi: lo Zeppelin Snowpark di Enego e il Kaberlaba Snowpark di Asiago. Ancora, una gita con le racchette da neve o attività come l'orienteering sugli sci, il nordic walking , lo snow-tubbing e lo slittino per i più piccoli.
E poi, perché non dedicare una giornata alla scoperta dei comuni dell'Altopiano ? L'Altopiano fu teatro tragico della Grande Guerra, che devastò i paesi e i panorami. Restano oggi trincee e fortificazioni, oltre alle testimonianze raccolte nei musei. Ad Asiago, l'opera più monumentale a ricordo della tragedia è il Sacrario Militare del Leiten. Il Museo Battaglia dei Tre Monti ( www.sassodiasiago.it/museo ) e il Museo Storico della Guerra 1915-18 di Roana (loc. Canove) contengono numerose testomonianze sul conflitto. Meritano una visita i 5 cimiteri inglesi, tutelati dalla "Commonwealth War Graves Commission": Barenthal, Granezza, Cavalletto, Magnaboschi, Boscon.
In località Treschè-Cesuna di Roana si può visitare l'insolito Museo dei Cuchi ( www.museodeicuchi.it ), coloratissimi fischietti dalle forme più diverse: oltre 10.000 pezzi provenienti da ogni parte del pianeta in quella che è la principale collezione al mondo. A testimonianza dell'insediamento antico dell'uomo in queste terre è il Villaggio Preistorico del Monte Corgnon, che fa parte del sistema del Museo diffuso di Lusiana ( www.museodilusiana.it )
 VEDI ANCHE:
   
   
 

Osservatorio astronomico di Asiago

 
Inizio
 
Secondo Giorno
Altopiano di Asiago

Sera
L'Altopiano di Asiago è uno posti migliori per osservare le stelle, sdraiati su un prato, sulla neve o con l'aiuto di un potente telescopio. L'Osservatorio di Asiago è il centro di ricerca astronomica più importante d'Italia. Si trova a 2 km dal centro di Asiago verso contrada Pènnar, con una sede distaccata a Cima Echar dov'è situato il telescopio più grande d'Italia, uno dei maggiori in Europa. L'Osservatorio organizza incontri di astronomia e visite al telescopio di Cima Ekar. È sempre necessaria la prenotazione che si effettua presso l'Ufficio Informazioni Turistiche dell'Altopiano di Asiago (0424 462221) oppure l'Ufficio del Turismo del Comune. La pagina web dell'Osservatorio si trova all'indirizzo www.pd.astro.it/visitaasiago.
 VEDI ANCHE: