Discoveritalia.it - Il portale turistico di Istituto Geografico De Agostini Costiera Amalfitana - dintorni di Positano
 
Mercoledì 23 Luglio 2014 












Piancavallo, Tarvisio e Sella Nevea
Il Friuli-Venezia Giulia ha molto da offrire agli sciatori, tra conche soleggiate e località tranquille e attrezzate. Sono cinque i comprensori dove si può sciare lontano dalla folla e dalla frenesia delle stazioni più note: Piancavallo e Forni di Sopra sulle Dolomiti Orientali, Ravascletto-Zoncolan nelle Prealpi Carniche, Sella Nevea e Tarvisio nelle Alpi Giulie. Quasi 120 km di piste da discesa pronte ad ospitare sciatori ad ogni livello di preparazione, che possono contare quasi integralmente sull'innevamento programmato. Vi presentiamo in questo itinerario l'offerta dei comprensori di Piancavallo e di Tarvisio-Sella Nevea, le località che racchiudono l'offerta sciistica friulana agli estremi opposti della regione.

Primo Giorno
Alla scoperta di Piancavallo, vivace località della montagna pordenonese ideale per praticare numerose attività all'aria aperta legate all'inverno.
 
Una notte da eschimesi in un villaggio di igloo.
Secondo Giorno
   
Sci a Tarvisio e a Sella Nevea, nel cuore delle Alpi Orientali del Friuli Venezia Giulia, con il comprensorio sloveno di Bovec.
 
Sci in notturna sulla pista Di Prampero illuminata.

 VEDI ANCHE:
 
 
Piancavallo, Tarvisio e Sella Nevea



Panorama dalla pista Sauc




Snowtubing

Sleddog



 
Inizio
 
 
Itinerario
Primo Giorno

In giornata
Situata su un ampio pianoro, ai bordi della foresta del Cansiglio, sotto la vetta del monte Cavallo che segna i confini con la conca dell'Alpago e del bellunese, Piancavallo è una piccola località di grande carattere che ha saputo conquistare nel tempo una notorietà pari a quella delle maggiori stazioni sciistiche italiane grazie alla forte intraprendenza in campo sportivo. Sorta praticamente in funzione del turismo, per tutti coloro che amano gli sport invernali è un mondo di attrazioni sulla neve apprezzato in particolare dai giovani. Per anni qui si sono svolte le competizioni di Coppa del Mondo di sci alpino femminile e di freestyle e le piste sono quindi quanto di meglio possano cercare gli appassionati di sci da discesa.
Ma a tutti gli sciatori Piancavallo può offrire una serie di servizi particolarmente interessanti. In primo luogo la sicurezza delle piste sempre innevate grazie a un impianto di innevamento artificiale che garantisce il 100% dell'area sciabile.
Collegato perfettamente con Pordenone, Piancavallo dispone di un vasto comprensorio sciistico, con 25 km di piste per la discesa sparse in 50 ettari di incantevole paesaggio montano. Due piste in particolare meritano una menzione: la pista Nazionale che, con i suoi 650 m di dislivello e i 3000 m di lunghezza, è un eccezionale campo di gara per la regina delle discipline; la Sauc, pista riconosciuta come uno dei migliori stadi da slalom di tutto l'arco alpino, e che gode anche di una singolare particolarità: unica in tutte le Alpi, si affaccia su un incredibile panorama sul mare, che spazia dall'Istria e Trieste fino alla laguna veneta e Venezia.
Per lo sci di fondo, a Piancavallo si possono trovare 26 km di piste organizzate in otto anelli attrezzati, di cui tre facili per complessivi 4.5 km, tre medi per un totale di 12 km e due due difficili per 15 km. Si può anche sciare in un anello illuminato di 1.5 km per lo sci di fondo in notturna.
Per gli appassionati dello snowboard, c'è il Funk Park, dove due piste intere sono state attrezzate con un percorso di boarder cross e un'area per il free style (jump e rail), con vari livelli di difficoltà indicati ad ogni elemento. Accanto, il Collalto Fun è un'area pensata per il divertimento dei più piccoli, con un parco giochi sulla neve, un baby ski park e un campo scuola per l'avviamento allo sci per utenti di tutte le età. Da non perdere la zona per il divertentissimo snowtubing!
Per chi non scia, o ha voglia di esperienze alternative, c'è solo l'imbarazzo della scelta: si possono compiere escursioni nei dintorni con le racchette da neve, provare lo sleddog trascinati in slitta dai cani, pattinare al Palaghiaccio Palapredieri. Se si è in cerca di brividi, l'Alpine Coaster è un bob su rotaia che corre lungo un percorsodi 1 km per una discesa da brividi; altrimenti, per i più temerari, ci sono i corsi di sopravvivenza artica organizzati in Valcellina.
 VEDI ANCHE:
   
   
   
 

Il villaggio igloo

 
Inizio
 
Primo Giorno
Piancavallo, Tarvisio e Sella Nevea

Sera
A Piancavallo si può provare il brivido di trascorrere una notte polare pernottando in un igloo , in un un contesto naturalistico di rara bellezza. L'Igloo Village comprende una ventina di abitazioni ed situato a 1800 m di quota.
 VEDI ANCHE:
   

 
Piancavallo, Tarvisio e Sella Nevea

Tarvisio

Tarvisio. Santuario del monte Lussari

Foreste del Tarvisiano, lago Inferiore di Fusine


Conca Prevala

Sella Nevea

 
Inizio
 
 
Itinerario
Secondo Giorno

In giornata
Nell'angolo nordorientale estremo d'Italia, ai confini con Austria e Slovenia, si trova il comprensorio sciistico di Tarvisio e di Sella Nevea, un luogo di grande suggestione paesaggistica che di anno in anno si attrezza sempre più per gli sport invernali.
Tarvisio e Sella Nevea rientrano in un'area sciistica internazionale che raduna un gruppo di stazioni distribuite in Friuli Venezia Giulia, Austria e Slovenia e comprese in un raggio di soli 40 km all'interno. Oltre alle due località italiane, ne fanno parte Passo Pramollo/Nassfeld (sul confine con l'Austria) Kranjska Gora e Bovec-Kanin, in Slovenia, e le austriache Gerlitzen Alpe, Dreiländereck e Verditz, che formano la Villacher Skiberge. Al Pramollo, la Skiarena Kärnten è la più grande della Carinzia e vi si trova la funivia più lunga delle Alpi, la Millennium Express.
Lo sci è solo una parte del programma Playing Together ( www.playingtogether.com ), che vede la regione Friuli Venezia Giulia, Slovenia e Carinzia unirsi in un ampio progetto turistico di collaborazione transfrontaliera.

Tarvisio, inserita in un contesto di ampie vallate e boschi ha un aspetto da moderna stazione di villeggiatura ma ha saputo conservare la sua anima antica e piena di tradizioni. Grazie alla sua particolare posizione a ridosso del confine, è un crocevia di lingue e culture dove si incontrano Italia, Slovenia e Austria. Di antica e consolidata tradizione turistica, Tarvisio deve la sua fama al Duca Amedeo d'Aosta, che negli anni Trenta la scelse come meta per le sue vacanze.
Con 32 km di tracciati organizzati in 18 piste, 100% di innevamento programmato, 10 impianti di risalita e 2 tappeti trasportatori, la località friulana è uno dei migliori poli italiani dello sci alpino.
Per quanto riguarda lo sci di fondo, lungo l'intero fondovalle si sviluppano numerosi anelli per un totale di 60 km di piste regolarmente battute. Le piste sono di varia difficoltà: gli anelli scuola e quelle più facili si sviluppano nelle piane di Camporosso, dell'Angelo e di Valbruna; piste di difficoltà superiore si trovano lungo la Saisera e nei pressi del lago di Fusine, mentre alla piana del Priesnig si trova la magnifica pista dell'Arena Paruzzi.
Vi sono inoltre in zona piste da pattinaggio naturali e artificiali, e straordinarie avventure sulla neve sono assicurate dalle passeggiate guidate con le racchette da neve e dalla scuola internazionale di sleddog.

Situata a 20 km da Tarvisio di cui è naturale completamento sciistico, Sella Nevea è cresciuta in un contesto naturale unico, in una magnifica conca al cospetto dei gruppi del Canin e del Montasio, sotto il piccolo ghiacciaio del Prevala, vicino al confine con la Slovenia. Lo sviluppo turistico è abbastanza recente, ma la ricettività è buona e ampia. Dato l'innevamento sempre abbondante, la stagione sciistica inizia a fine novembre e si protrae fino a maggio.
Lo sci da discesa è il fiore all'occhiello della località: 12 km di tracciati e 12 impianti di risalita, più della metà delle piste con innevamento programmato, ben 1197 m di dislivello sciabile. La pista Canin, insieme alla recente variante agonistica, è la pista più famosa del comprensorio e la più tecnica e veloce dell'intera regione, teatro di numerose gare FIS di discesa libera, super G e slalom gigante.
Dal 2009, Sella Nevea è collegata direttamente con il comprensorio sloveno di Bovec. Gli amanti dello sci possono lanciarsi su 30 chilometri di piste in entrambi i versanti del Monte Canin con uno skipass unico.
 VEDI ANCHE:
   
   
 



 
Inizio
 
Secondo Giorno
Piancavallo, Tarvisio e Sella Nevea

Sera
La magnifica atmosfera notturna del monte Lussari: ogni martedì e venerdì (dalle ore 20.00 alle ore 23.00) la telecabina del Lussari consente agli sciatori di lanciarsi lungo pista Di Prampero e ai non sciatori di cenare e godersi una serata speciale e romantica in quota (con ultima discesa alle ore 22.45).
 VEDI ANCHE: