Discoveritalia.it - Il portale turistico di Istituto Geografico De Agostini Costiera Amalfitana - dintorni di Positano
 
Martedì 12 Dicembre 2017 













Shopping tra le Marche
Da Ancona a San Benedetto del Tronto a caccia di storia, sapori e grandi affari, attraverso monumenti e paesaggi di una regione dal forte spirito imprenditoriale. Qui, infatti, sono basate attività manifatturiere e artigianali diventate famose in tutto il mondo: Della Valle, Genny e Nazareno Gabrielli sono solo alcune griffe che si trovano in zona. E nei Factory Outlet accanto alle loro fabbriche di produzione potrete trovare capi di qualità a prezzi affare. Alternando il turismo culturale a tanto shopping conveniente.

Primo Giorno
L'anima commerciale di Ancona
 
Un mare di offerte sull'Adriatico
 
Design in casa Leopardi
Secondo Giorno
   
Sulle orme dei mercanti a Macerata
 
I miracoli della moda a Matelica e Tolentino
 
A cena, sazi di shopping
Terzo Giorno
   
Nel salotto delle Marche
 
Ai piedi... Della Valle
 
Fish & chic a San Benedetto

 VEDI ANCHE:
 
 
Shopping tra le Marche

Porto di Ancona

Chiesa di SanDomenico

Shopping tra le Marche

 
Inizio
 
 
Shopping tra le Marche
Primo Giorno

Mattina
Se Ancona è il punto di partenza del nostro tour di shopping, la scelta non è casuale: il capoluogo delle Marche fu già centro di intensi traffici con la città di Venezia nel suo periodo d'oro, quando da lì partivano e arrivavano tutte le preziose merci d'Oriente. Da sempre porto, ancora prima che città, Ancona e la sua posizione a metà della costa adriatica danno così luogo da secoli a importanti scambi commerciali. La storia e l'arte del centro abitato ricordano il suo animo mercantile: il Porto segna profondamente l'identità di Ancona e per questo conviene visitarlo appena arrivati. Salendo verso il centro storico la statua di Papa Clemente XII dà il benvenuto in Piazza del Plebiscito: la scultura ricorda il Pontefice che concesse ad Ancona lo stato di porto franco nel 1738. Si può continuare la visita ammirando i preziosi dipinti di maestri della scuola veneziana, che si trovano custoditi nella città antica. Oltrepassando la fontana a semicerchio del Settecento e la fontana laterale del Quattrocento, si entra nella chiesa di San Domenico dove è custodita una grandiosa Crocefissione del Tiziano. A pochi passi dalla piazza, la Madonna con il Bambino dello stesso pittore veneziano e la Vergine dell'Alabarda (1539) di Lotto sono conservati nella Pinacoteca Civica di Palazzo Bosdari assieme ad altre opere d'alto valore artistico. Una pausa in Piazza Stracca, appena usciti dal museo, permette di godere una piacevole vista dall'alto della città, fino all'orizzonte sul mare.
 VEDI ANCHE:
   
   
 

Vigneto di Rosso Conero

Modella con abbigliamento Genny

 
Inizio
 
Primo Giorno
Shopping tra le Marche

Pomeriggio
E' ora di consumare uno spuntino a base delle squisite specialità locali: ciauscolo, olive ascolane e un bicchiere di Rosso Conero sono l'ideale prima di gettarsi nel fitto shopping pomeridiano. Per questo consigliamo una boccata d'aria pura nell'antico edificio rurale dell'agriturismo Moroder, a una manciata di chilometri dalla città: qui si può pranzare, lasciare i bagagli e acquistare prodotti tipici delle Marche. In auto si raggiunge un'area di recente costruzione, che ricopre la massima importanza nel presente di Ancona: la zona industriale dove si producono i capi d'abbigliamento firmati Byblos e Genny. Qui la creatività marchigiana e lo spirito per gli affari raggiungono altissimi livelli imprenditoriali: non resta che testare direttamente nei Factory Outlet delle due aziende la qualità di gonne, pantaloni, camicie, giubbini e foulard griffati, acquistabili con alte percentuali di sconto.
 VEDI ANCHE:
   
   
 

Accessori per la casa Guzzini

Piazza Leopardi

Colle dell'Infinito

 
Inizio
 
Primo Giorno
Shopping tra le Marche

Sera
Saltando in auto per non mancare all'ultimo appuntamento della giornata con lo shopping, si arriva a Recanati appena prima dell'orario di chiusura dello spaccio aziendale Guzzini. Gli oggetti per la casa, frutto di attente ricerche di tecnologia, materiali e design, sono ormai entrati nelle abitazioni di tanti italiani: perchè non curiosare nel Factory Outlet e cercare l'elettrodomestico che ancora vi manca? Appena si abbassano le serrande, conviene dirigersi nel centro storico per entrare in una casa ben più antica di quella pensata dai fratelli Guzzini: quella del massimo poeta dell'Ottocento italiano, Giacomo Leopardi. A Recanati i manoscritti d'inestimabile valore culturale e i cimeli del genio pessimista sono custoditi nel Palazzo Leopardi : qui si possono visitare le stanze dove trascorse la sua infanzia e formò la sua sconfinata cultura. Passeggiando per il paese si riconoscono i luoghi che ispirarono l'opera di Giacomo Leopardi e che oggi rappresentano un vero e proprio parco letterario di eccezionale suggestione: la Piazzetta del Sabato del Villaggio, la Torre del Passero Solitario, il balcone di Silvia... Continuiamo a sognare atmosfere poetiche e malinconiche, aiutati dalla suggestione del tramonto e dalla vista del Colle dell'Infinito. Il paesaggio che ispirò il poeta, rimasto immutato da secoli nonostante l'inevitabile metamorfosi della periferia di Recanati, si può ammirare dal giardino del Palazzo Dalla Casapiccola Biondo. La residenza privata è aperta al pubblico su prenotazione e offre servizio di ristoro nelle sue sale seicentesche.
 VEDI ANCHE:
   

 
Shopping tra le Marche

Sferisterio di Macerata

Loggia dei Mercanti

Campagna marchigiana

 
Inizio
 
 
Shopping tra le Marche
Secondo Giorno

Mattina
La visita di Macerata di primo mattino porta nel cuore della "terra delle armonie", così nominata per la dolcezza del territorio collinare e il mirabile equilibrio tra le ricchezze ambientali ed economiche della zona. Città d'arte e di storia, Macerata offre un'oasi di cultura tra le tante attività artigianali e industriali che si trovano attorno. Il monumento che si identifica con la stessa città di Macerata è lo Sferisterio, importante costruzione neoclassica dove nel XIX secolo si praticava lo sport della Palla a bracciale. Lo Sferisterio, nei suoi quasi 170 anni di storia, è stato usato per spettacoli di equitazione, giostre, circhi equestri e da alcuni anni, grazie alle notevoli condizioni acustiche, qui si mantiene viva la tradizione del melodramma con spettacolari rappresentazioni. Attraversando il centro storico, particolarmente apprezzato per la sua unità ambientale risalente al periodo medioevale, si arriva alla Loggia dei Mercanti. Gli antenati dei moderni maceratesi si ritrovavano sotto i suoi portici, immancabili se si vogliono ripercorrere i luoghi di contrattazione cinquecentesca, segno di un fiorente commercio avviato nelle Marche già in età comunale.
 VEDI ANCHE:
   
   
 

Veduta di Matelica

Collezione Armani in passerella

 
Inizio
 
Secondo Giorno
Shopping tra le Marche

Pomeriggio
Addentrandosi nei rilievi interni delle Marche, si scoprono fabbriche d'importanza nazionale a ridosso di paesini ricchi di tradizioni: uno di questi è Matelica. Nel paese si trova uno dei maggiori centri produttivi di capi d'abbigliamento firmati Armani, con relativo Factory Outlet. Così uno degli stilisti più amati in Italia e all'estero offre un'identità alternativa all'antichissimo paese fondato dall'antico popolo di stirpe italica, gli Umbri. Le prime testimonianze di insediamento nell'area risalgono ad epoca preistorica, attestate come sono dal ricco patrimonio archeologico di Matelica : meritano una visita i numerosi siti, aperti al pubblico. A Tolentino, invece, i maniaci delle compere si mischiano ai fanatici dei miracoli: tanti pellegrini sono attratti dal Santuario di San Nicola -al quale si attribuiscono fenomeni soprannaturali- quanti giapponesi arrivano allo spaccio aziendale di Nazareno Gabrielli. Quest'ultimo è conosciuto in tutto il mondo per gli ottimi prodotti in cuoio, frutto di un'antica tradizione artigiana locale iniziata nel lontano 1907.
 VEDI ANCHE:
   
   
 

Olive all'Ascolana

 
Inizio
 
Secondo Giorno
Shopping tra le Marche

Sera
Il lungo tragitto, gli acquisti da capogiro e l'aria di montagna vi faranno tornare sulla costa assolutamente affamati e bisognosi di una pausa in relax: non resta che concedersi una cena abbondante in uno degli agriturismi intorno a Fermo per ricominciare da qui, l'indomani, un altro giro di shopping e turismo. Potete prenotare una camera alla Stallaccia, alla Levandara o all'Uliveto per dormire nella pace della campagna, a pochi chilometri dal mare.
 VEDI ANCHE:
   

 
Shopping tra le Marche

Panorama di Fermo

Duomo di Fermo, particolare

 
Inizio
 
 
Shopping tra le Marche
Terzo Giorno

Mattina
Conviene alzarsi di buon mattino per non perdersi un giro della splendida cittadina di Fermo. Costruito a ridosso del Girfalco, una collina sul Mare Adriatico, e a breve distanza dai Monti Sibillini, il centro storico è ricco di palazzi quattrocenteschi, chiese, edifici rinascimentali e alte mura romaniche che ne fanno un suggestivo borgo dal fascino remoto d'altri tempi. Non potrete fare a meno di entrare nel magnificente Duomo, che si erge nell'ariosa spianata del Girfalco dominando l'intero nucleo urbano, e di passare un po' di tempo nella cinquecentesca Piazza del Popolo, dalla caratteristica forma allungata e stretta. Vi trovate nel cuore della città e potete visitare, a questo punto, anche la sua costruzione più rappresentativa: il Palazzo dei Priori. Non vi sarà difficile capire perchè questa deliziosa città, che avete visitato come anticamera dello shopping pomeridiano, è considerata il salotto delle Marche.
 VEDI ANCHE:
   
   
 

Borsa e scarpe Hogan

Barche da pesca

San Benedetto del Tronto

Museo Ittico

 
Inizio
 
Terzo Giorno
Shopping tra le Marche

Pomeriggio
In pochi minuti d'auto da Fermo si raggiunge Sant'Elpidio a Mare, vero e proprio quartier generale dell'imprenditoria marchigiana: in questo comune e in tutta la zona circostante si trovano gli stabilimenti Della Valle, il nome italiano diventato leader mondiale nel settore calzaturiero. Nel Factory Outlet dell'azienda quotata in borsa potrete cercare un paio di Hogan o di Tod's a prezzi introvabili nei negozi. Non a caso interi pullman di turisti hanno iniziato a fare tappa in questa attrazione delle Marche, dal carattere del tutto contemporaneo. Infine, percorrendo la strada panoramica lungo la costa, si arriva allo spaccio di Italiana Manifatture, a San Benedetto del Tronto. Si tratta di un vero e proprio bazar che farà impazzire gli amanti del jeans firmato: tutto ciò che appartiene alle collezioni sportive di Valentino e Ferré si può trovare qui. Stanchi di cercare il modello, la taglia e il colore che più valorizza il vostro look? Niente paura, potrete concedervi qualche ora di mare. Se la stagione non è esattamente la più adatta per fare un tuffo in mare, San Benedetto del Tronto propone una valida alternativa: il Museo Ittico Capriotti e il Museo della pesca e dell'attività marinara. All'interno del primo sono esposti in enormi acquari quasi cinquemila specie di pesci, molluschi e crostacei provenienti da ogni angolo del pianeta. Nel secondo, invece, si trovano mappe, oggetti e testimonianze appartenenti alle generazioni di pescatori del paese.
 VEDI ANCHE:
   
   
 

Lungomare di San Benedetto del Tronto

 
Inizio
 
Terzo Giorno
Shopping tra le Marche

Sera
Nella località più frequentata dell'intera costa marchigiana la vita dopo il tramonto è particolarmente animata: dopo un brodetto anconetano -o sambenedettese che sia, a seconda della ricetta seguita- a base di pesce adriatico, l'usanza di turisti e abitanti locali è quella di fare una passeggiata sotto le palme del lungomare. Avvolti nell'atmosfera vacanziera che pervade questo posto anche nei mesi più tiepidi, si può terminare il weekend con una notte itinerante tra i vari locali della città: dal Caffè dei Poeti per i più romantici alla discoteca Vanilla, passando per il Flauto Magico e il Misus Soul Food Café. Qui potrete sfoggiare anche quel vestito da sera che avete comprato per un'inezia nel Factory Outlet del vostro stilista preferito...


 VEDI ANCHE: