Discoveritalia.it - Il portale turistico di Istituto Geografico De Agostini Costiera Amalfitana - dintorni di Positano
 
Martedì 23 Gennaio 2018 













Un sorso di vino tra i castelli della Valle d'Aosta
Vini





Gamay
Originario di tutta la zona vitivinicola della Valle d'Aosta, presenta un vitigno che deriva dalla regione francese del Beaujolais. Si è facilmente adattato al clima della regione grazie alla sua produttività e resistenza.


Uva
Gamay (min 85%) e altri vitigni a bacca rossa (max 15%)
Colore
rosso di intensità anche molto variabile in base alle annate
Profumo
delicatamente intenso
Sapore
secco, di buon calore, morbido talvolta con sfumature tanniche
Gradazione
11,5°-13°
Temperatura
18-20°C
Abbinamento
impiegato a tutto pasto, ben si lega a salumi locali, minestre e zuppe.
Ottimo anche con la costoletta alla valdostana




Blanc de Morgex et de La Salle
Ricavato dalle uve ottenute dai vigneti più alti d'Europa, è un vino che va bevuto giovane. Per la sua produzione si utilizzano metodi rigorosamente tradizionali. Le bottiglie devono essere conservate coricate in luogo fresco e poco esposto alla luce.


Uva
Prié Blanc
Colore
giallo paglierino tenue con riflessi verdolini
Profumo
fine e delicato, fruttato con sentore di erbe di montagna e di fieno appena tagliato
Sapore
secco, molto delicato, con note fruttate
Gradazione
10,5°-12°
Temperatura
8-10°C
Abbinamento
ideale come aperitivo, va a braccetto con antipasti delicati e con la trota di montagna